2018Gran Premio Ungheria

Formula 1 | Gp Ungheria 2018, Vettel: “Abbiamo ottenuto il massimo”

Il pilota tedesco è rimasto deluso per alcune situazioni accadute in gara, ma rimane fiducioso per il proseguo della stagione

Topics

Ci sono alcuni circuiti in cui è fondamentale partire in prima fila e l’Ungheria è proprio tra quelle. La pioggia non è stata d’aiuto per i due della Ferrari, facendoli così partire dalla seconda fila.

La gara di oggi ha mostrato una Ferrari aggressiva teoricamente, ma mai in pratica. Vettel è partito con gomma soft e stava riuscendo nell’impresa di vincere la gara, ma ci sono stati due imprevisti: il traffico e il pit stop. Nel primo caso il traffico che ha trovato Vettel, quando era primo senza aver fatto pit stop, gli ha fatto perdere circa 4 secondi nei confronti di Hamilton che era dietro di lui ma con il pit stop fatto. Nel secondo caso, nel momento in cui il pilota tedesco è entrato ai box c’è stato un problema nel montaggio della gomma, facendogli perdere così la posizione su Bottas complicando la strategia.

La fine della gara è stata al cardiopalma per lui, poiché ha dovuto lottare strenuamente con Bottas e quando aveva fatto il sorpasso il finlandese l’ha speronato. Fortunatamente per lui il retrotreno non era stato danneggiato.

formula-1-gp-ungheria-2018-vettel-abbiamo-ottenuto-il-massimo

Parole di Sebastian Vettel

Il quattro volte campione del mondo è consapevole un divario importante da colmare su Hamilton, ma non ha timore. Lui sottolinea la forza della macchina che sarà fondamentale nella seconda parte della stagione. Anche lui evidenzia gli intoppi che ci sono stati in gara, ma ammette che il secondo posto era l’obiettivo massimo di oggi.

“Oggi con il primo set di pneumatici eravamo veloci, ma alla fine sono un po’ deluso, perché ho perso 3 o 4 secondi nel traffico. Neanche il pit stop che abbiamo fatto è stato perfetto, visto che abbiamo perso del tempo. Da lì è stato difficile quando mi sono ritrovato dietro Valtteri, cercando di sorpassarlo. Comunque alla fine sapevo di poter andare più veloce di lui, visto che avevo gomme più fresche. Comunque, abbiamo fatto il massimo e credo che la seconda posizione sia il risultato migliore che potessimo ottenere oggi. Abbiamo fatto bene molte cose, altre forse meno bene, ma questo fa parte del gioco. E’ stata una settimana molto difficile per noi, per cui credo che avere entrambe le macchine sul podio sia un buon risultato. Sono felice di vedere che la macchina è veloce, che si è comportata bene finora su tutti i circuiti, e penso che questa sia la cosa più importante. La nostra vettura ha un grande potenziale, così adesso me ne vado in vacanza sentendomi tranquillo per le prossime gare.”

Foto Mark Thompson/Getty Images

Topics
Continua la lettura

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Aspetta! C'è dell'altro!