2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Germania

Formula 1 | GP Germania 2018, Kimi Raikkonen: “Accetto le regole!”

Non è stata una gara semplice per Kimi Raikkonen, che sembrava ad un certo punto potesse aver la meglio sul compagno di squadra ed invece poi ha accettato l’ordine di scuderia, mostrando però il suo essere “Iceman”!

Topics

Uno dei momenti più memorabili del Gran Premio di Germania di Formula 1 del 2018 è quello che ha visto come protagonista Kimi Raikkonen, quando, mentre si trovava al comando della corsa ha dovuto lasciar passare Sebastian Vettel per soddisfare i cosiddetti ordini di scuderia. Il finlandese ha terminato la gara nella stessa posizione in cui era partito, dietro alle Mercedes. La strategia di gara di Kimi Raikkonen è stata differente da quella di Sebastian Vettel. Il pilota finlandese è stato il primo sulla griglia ad entrare nei box per il cambio gomme, al 14esimo giro.

Dieci giri più tardi è arrivato il turno di Sebastian Vettel. In quel momento, il tedesco si trovò proprio dietro a Kimi in pista. Questo fatto ha indotto la Scuderia a prendere in considerazione l’ipotesi di invertire le posizioni, chiedendo al finlandese di far passare il suo compagno e senza esitazione, seppur ha chiesto chiarezza nella richiesta che gli si stava facendo, Kimi Raikkonen ha accettato. Il finlandese ha dimostrato il suo essere “Iceman” rispondendo così tramite team radio: “Cosa vuoi che faccia? Se vuoi che lo lasci passare, dimmelo chiaramente!”

“Ho sempre accettato le regole. Avevo velocità seppur sorpassare era difficile, infatti entrare nella zona DRS sembrava incredibilmente impossibile! Si ha la possibilità di scegliere quale opzione può essere la più giusta per la gara ed io ero incline ad effettuare due soste, ma dall’inizio della gara sono cambiate tante cose, tra cui la pioggia e le condizioni scivolose che hanno complicato il tutto. Ma anche i doppiaggi non hanno reso semplice il tutto, anzi per scansare una vettura sono stato costretto ad andare largo, perciò non è stata una gara facile per tanti fattori”, ha così dichiarato Kimi Raikkonen.

Il finlandese riconosce che non è stata una gara facile a causa, soprattutto, delle aree del circuito che erano più umide, rispetto ad altre che erano asciutte. Nonostante tutto ha concluso terzo davanti al suo compagno di squadra, che non ha potuto terminare la gara dopo aver perso il controllo della sua vettura ed essersi schiantato contro le barriere. A riguardo ha affermato: “Non so come andava la Mercedes, ho guidato la Ferrari ed è stato molto difficile con quella pioggia, era difficile capire quali aree del circuito fossero più umide e quali meno”.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!