2018

Formula 1 | La Renault dà un ultimatum alla Red Bull!

La Renault afferma che non può aspettare il Gran Premio d’Austria per la decisione sulla fornitura del motore di Formula 1 per il 2019 della Red Bull, e potrebbe ritirare l’ultima offerta fatta prima di allora

La scadenza originaria di maggio è stata prorogata dalla Renault, e il dirigente della Red Bull, Christian Horner, ha dichiarato che la squadra avrebbe fatto la sua scelta tra Renault e Honda nella pausa estiva prima di essere spostata al GP austriaco del mese prossimo. La Red Bull vuole utilizzare i GP di Canada e Francia per raccogliere dati, per fare un confronto tra le specifiche Renault e Honda, entrambe introdotte per Montreal lo scorso fine settimana. “Ovviamente dovremo ottenere molte informazioni questo fine settimana, e probabilmente con il GP di Francia, si arriverà ad una conclusione successiva” ha così affermato Christian Horner.

Ma l’amministratore delegato della Renault, Abiteboul ora insiste che il GP d’Austria sia troppo tardi per la Renault, e vuole sapere quale decisione prenderà la Red Bull prima del prossimo GP di Francia, perciò ha dichiarato: “Immagino che abbiano tutte le informazioni di cui hanno bisogno ora, non vedo perché debbano ritardare ulteriormente la decisione. Come da regolamento, il termine era il 15 maggio, e poi abbiamo accettato di estenderlo un po’ visto la buona collaborazione che ci lega da 12 anni, ma adesso non vogliamo aspettare ulteriormente, già abbiamo aspettato il GP del Canada per fargli fare il confronto tra le nostre specifiche e quelle della Honda”.

Abiteboul ha chiarito che vuole continuare a lavorare con la Red Bull, suggerendo anche che la squadra potrebbe vincere il Campionato del Mondo nei prossimi due anni se rimarrà con il costruttore francese. “Stiamo lavorando duramente, ma il tutto deve svolgersi in condizioni accettabili, a partire dai tempi, che vengono decisi dalla Renault e non dalla Red Bull. Non saremo in grado di aspettare il tipo di tempismo che hanno richiesto questo fine settimana. Ho un appuntamento con loro e loro conoscono esattamente la data a cui mi riferisco, ma non stiamo parlando dell’Austria. In Austria, non saremo qui ad aspettarli e parleranno direttamente con la Honda”.

“Volevano un’offerta, abbiamo fatto un’offerta, quell’offerta deve essere accettata nei prossimi giorni” ha così concluso Abiteboul. A riguardo Helmut Marko della Red Bull ha dichiarato: “Non posso dirvi nulla fino al GP d’Austria, ma abbiamo bisogno di poter fare un confronto netto e quando avremo i fatti che stiamo aspettando saremo pronti a comunicare la nostra decisione, perché vogliamo essere pronti a prendere la giusta decisione senza alcuna pressione”.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aspetta! C'è dell'altro!