Dichiarazioni dei PilotiFernando AlonsoFormula 1 2018Gran Premio FranciaMcLaren Renault

Formula 1 | GP Francia 2018, Fernando Alonso: “Forse questo è stato il GP peggiore di tutta la stagione e speriamo che sia un caso isolato!”

Weekend nero per la McLaren in Francia. Fernando Alonso spiega tutti i problemi avuti, la partenza caotica, il duello con Sebastian Vettel, ma resta fiducioso per i prossimi GP, seppur ci sia ancora molto lavoro da fare. Riusciremo presto a vedere una McLaren competitiva?

La migliore notizia per Fernando Alonso e la McLaren è che il Gran Premio di Francia del 2018 sia terminato. Weekend nero per il team di Woking che in nessun momento ha avuto reali opzioni per ottenere punti al Paul Ricard. Fernando Alonso ha avuto non solo un problema ai freni, ma anche alla sospensione verso la fine della gara, perciò è stato costretto ad effettuare un altro pit-stop a pochi giri dalla fine. L’asturiano si è anche lamentato del fatto che, nel caos della partenza, molte vetture hanno tagliato le curve e non sono state sanzionate.

“La partenza è stata caotica, anzi un vero caos! Ho iniziato con il piede sbagliato, perdendo posizioni in partenza e ho dovuto evitare incidenti. Ero ultimo dopo la Safety Car, e ho avuto un problema di surriscaldamento con i freni, poi ho proseguito con le mescole usate nel traffico per la maggior parte della gara, e alla fine ho avuto un problema alle sospensioni. La gara è sempre stata in salita sin dall’inizio. Rimanere nel tracciato è stata una cattiva idea, perché tutti hanno tagliato le curve e non è successo niente, e proprio non capisco perché gli altri non siano stati sanzionati. Abbiamo molto lavoro da fare dopo non essere arrivato neanche in Q2 e dopo non aver ottenuto alcun punto oggi”, ha aggiunto il due volte Campione del Mondo.

Alla ripartenza della Safety Car, Sebastian Vettel ha iniziato la sua rimonta dopo la collisione con Valtteri Bottas alla curva 1, duellando ruota a ruota con Fernando Alonso, e prendendosi un altro bel rischio. Lo spagnolo a riguardo ha dichiarato: “Nel momento clou come nel primo turno con Gasly e Ocon, eravamo uno dentro e uno fuori, questa volta mi sono girato, anche se apparentemente nessuno ha riportato alcun danno, ci siamo presi un bel rischio. In realtà ho corso tanti rischi nella mia carriera, ma questa volta è andata bene”.

Infine, il desiderio della McLaren è ora quello di progredire e migliorare le prestazioni rispetto a quelle mostrate al Paul Ricard, e possono farlo fra meno di una settimana in Austria. Fernando Alonso è fiducioso che quello che ha visto questo fine settimana è un caso isolato, perciò ha affermato: “Speriamo che in altri circuiti avremo prestazioni migliori, forse questo è stato il peggiore di tutta la stagione e speriamo che sia un caso isolato, vedremo in Austria cosa accadrà, ma dovremmo avere un ritmo migliore non solo a Spielberg ma in particolare a Silverstone. So che ci saranno miglioramenti nei prossimi mesi, perciò ho la speranza che le cose cambino e spero anche che saremo più vicini alla top ten”.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *