Daniel RicciardoDichiarazioni dei PilotiFormula 1 2018Gran Premio CanadaMax VerstappenRed Bull Racing

Formula 1 | GP Canada- Verstappen e Ricciardo:” Non potevamo ottenere di più”

Le dichiarazioni dei due piloti Red Bull a seguito delle grandi prestazioni fatte da Verstappen, terzo, e Ricciardo quarto.

Il team Red Bull doveva essere la scuderia che avrebbe sofferto di più la pista canadese, invece questo non si è visto. Il team austriaco ha mostrato una macchina competitiva in gara, anche se ancora manca qualche cavallo in più per essere dominanti.

Max Verstappen ( 3° in partenza, 3° all’arrivo)

Gara d’intelligenza di Max Verstappen. Il pilota olandese, ormai stufo delle continue domande provocatorie sui suoi continui incidenti, risponde a modo suo, ossia facendo una gran prestazione in gara. Partenza pulita e gestione della gara buona. Alla fine ha tentato il tutto per tutto, cercando di insediare la seconda posizione di Bottas, ma non ci è riuscito.

“Per tutto il weekend siamo stati molto competitivi e in gara, con le gomme che avevamo, penso che abbiamo ottimizzato la nostra strategia e siamo molto contenti del risultato. In ogni singola gara che vai, tu provi a vincere e qui tutte le prove libere sono state positive. In qualifica è andata bene, così come la gara. Ovviamente siamo soddisfatti di questo risultato, poiché andiamo via da qui con un podio e una lotta per il secondo posto, in una pista che non era ideale per noi. Quando ti senti fiducioso della macchina, puoi fare un buon lavoro, e penso che in gara abbia gestito bene le Hypersoft. In questo tipo di gara devi gestire tanto, benzina per prima, poi anche le gomme, hai anche la pressione del pilota dietro di te e devi cercare di non lasciarlo entrare nella zona del DRS, Ad un certo punto ho avuto margine rispetto al pilota che mi seguiva, così ho provato a lottare con Bottas per il secondo posto. Possiamo dire che da una parte la gara è stata noiosa, ma dall’altra siamo consapevoli di aver svolto una grande gara.”

Foto Red Bull

Daniel Ricciardo ( 6° in partenza, 4° all’arrivo)

Il pilota australiano ha avuto problemi di ogni genere. Prima i suoi meccanici aveva paura dell’MGU-K salvato, poi problemi elettrici. Ricciardo, dunque, ha fatto una gara con delle difficoltà, ma è riuscito ad ottenere il meglio lo stesso. Grande strategia del team con l’undercut su Hamilton e con un giro da paura del numero 3 Red Bull si sono presi la quarta posizione. Il pilota Mercedes negli ultimi giri ha cercato di riprendersi la sua posizione iniziale, ma Ricciardo ha tenuto duro.

E’ stata una buona gara e non potevamo fare niente di più. Sono consapevole di aver ottenuto un quarto posto, ma sono felice lo stesso. Quando parti sesto qui in Canada non ti aspetti di ottenere molto di più, infatti oggi ci sono stati pochi sorpassi. Sono contento di ciò che abbiamo fatto io e la squadra. Siamo partiti con le Hypersoft con la consapevolezza che con quella gomma avevamo un grande vantaggio di prestazione su Mercedes e Ferrari, specialmente nei primi giri. Ho superato Kimi in partenza e poi Hamilton con l’undercut. Dalla mia parte del box, il weekend non è stato semplicissimo da affrontare; avevamo il motore nuovo, ma abbiamo avuto diversi problemi che dovevamo risolvere. La cosa positiva di oggi è che abbiamo guadagnato due punti da Hamilton, quindi siamo ancora in lotta per il campionato.”

Topics
Continua la lettura

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *