2018

Formula 1 | Sergio Perez difende Verstappen

Il pilota messicano prova a giustificare l’atteggiamento di Max, giovane ma irruento, un pò come lui a inizio carriera

Topics

Tra le tante critiche c’è anche chi come Sergio Perez difende Max Verstappen dopo il botto con Ricciardo in curva 1 a Baku: il giovane messicano, 7 podi all’attivo, anche lui ha avuto un inizio di carriera non facile.

Ricordo il mio periodo in McLaren. Non era stato per nulla positivo e commettevo moltissimi errori a causa della mia impazienza. Ero veramente frustrato”, racconta Perez a Speedweek quasi a voler comprendere l’atteggiamento dell’olandese. “Credo che anche lui adesso stia mordendo il freno e lo posso capire. La sua monoposto non è valida quanto vorrebbe. Per questo, sta spingendo un po’ troppo forte e in Cina ha sprecato una possibilità di vittoria. Penso sia stato un bel colpo per lui vedere Daniel trionfare a Shanghai.

“A mio avviso Verstappen è un ragazzo intelligente, dunque una volta che si sarà reso conto di cosa sta accadendo diventerà anche un pilota migliore. Ad oggi quando sai di averlo alle spalle ti aspetti qualche mossa pazzesca, tuttavia nella maggior parte dei casi riesce a tenere la macchina sotto controllo. Ha avuto diverse gare difficili, ma le saprà buttare alle spalle. Come detto, è un ottimo driver e correre con lui non mi mette alcuna preoccupazione“, conclude il messicano reduce da un terzo posto nell’ultimo Gp.

Topics
Continua la lettura

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Aspetta! C'è dell'altro!