2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Spagna

Formula 1 | GP Spagna 2018, Mercedes in prima fila – Lewis Hamilton: “Avevo bisogno di questa pole”

Lewis Hamilton ottiene la pole position del Gran Premio di Spagna. Per l’inglese è la 74esima in carriera, la seconda nel 2018 e la quarta al Montmelò

Topics

È tutta targata Mercedes la prima fila della griglia di partenza del Gran Premio di Spagna con Lewis Hamilton che al Montmelò si impone per soli 40 millesimi sul compagno di squadra, Valtteri Bottas, secondo. Per il pilota inglese, che è riuscito a fermare il cronometro sul tempo di 1’16″173, è il nuovo record del tracciato e la sua 74esima pole position in carriera, la seconda nel 2018 e la quarta al Montmelò: “Da Melbourne ho dovuto affrontare alcune sessioni di qualifica un po’ travagliate e sono contento di essere tornato in pole position. C’è ancora però molto lavoro da fare in previsione della gara di domani ma sicuramente questa posizione rappresenta un buon punto di partenza per portare a termine il weekend nel migliore dei modi“.

L’attuale Campione del Mondo in carica ha effettuato il suo ultimo tentativo per assicurarsi la pole position con gomme SuperSoft contrariamente a Ferrari e Red Bull che hanno optato prendere parte alla Q3 montando le soft: “È stata una qualifica davvero serrata quella di oggi. Nessuno si aspettava la Ferrari dietro di noi questo pomeriggio e Bottas ha guidato davvero bene – ha raccontato Lewis Hamilton in conferenza stampa – Ma è fantastico aver ottenuto tutta la prima fila. Siamo molto contenti di questo risultato“.

Il pilota inglese non si è dimenticato di ringraziare tutta la sua scuderia: “Il team ha lavorato duramente in queste ultime settimane per fare in modo che il livello della nostra performance potesse migliorare e per questo motivo non posso non ringraziare tutte le persone che lavorano in Mercedes, i ragazzi della fabbrica e chiunque lavori dietro le quinte. Sono stati davvero bravi a trovare nuove soluzioni per aumentare il nostro livello ed è fantastico essere parte di questo gruppo che ha tutte le carte in regola per essere un team vincente“.

Lo si potrebbe definire un bel lavoro di squadra tenendo conto anche dell’eccellente seconda posizione ottenuta da Valtteri Bottas. Il pilota di Nastola, però, si dimostra sempre un po’ critico nei confronti delle sue prestazioni: “La mia qualifica è stata buona ma non perfetta – ha raccontato – Ma a livello di team sicuramente stiamo parlando di un risultato eccellente visto che siamo riusciti a piazzare entrambe le nostre vetture in prima fila. Mi sento a mio agio con la vettura e pensando a domani potrò contare sul nostro passo gara. In termini di punti mi trovo in svantaggio rispetto ai miei colleghi quindi domani cercherò di ottimizzare il risultato“.

Il pilota finlandese, in scadenza di contratto al termine di quest’anno, sta facendo del suo meglio per conquistarsi la conferma dalla Mercedes: “Ho fatto un errore in occasione del mio primo tentativo in Q3, il che significa che ho potuto sfruttare solo un’occasione. È stato interessante lavorare con le gomme SuperSoft, credo che siano quelle che si sposano meglio con la nostra vettura su questo asfalto e sono felice dei progressi fatti proprio in quest’area“, ha concluso.

Topics
Continua la lettura

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Aspetta! C'è dell'altro!