Dichiarazioni dei PilotiFernando AlonsoFormula 1 2018McLaren Renault

Formula 1 | Alonso: “Lotteremo con Haas e Renault per il quarto posto in campionato”

Lo spagnolo, nonostante le ultime prestazioni non migliori rispetto agli altri competitors, è convinto di poter lottare alla pari con Haas e Renault.

Il weekend di Barcellona era lo spartiacque della stagione per il team inglese, perché avrebbero portato tanti nuovi aggiornamenti per la MCL33 e si sarebbe compresa la vera forza della McLaren. Queste novità sono arrivate e hanno funzionato sin da subito.

In Spagna, tra gli elementi nuovi, spicca il nuovo muso completamente ridisegnato. Per la prima volta in stagione Alonso è riuscito ad entrare in Q3 ed è partito dall’ottava casella, tra Magnussen (sesto) e Sainz (nono).

Domenica ha riconfermato tale posizione in gara, prendendosi però quasi quaranta secondi dal pilota che lo precedeva, Kevin Magnussen con la Haas.

Nonostante il grande ritardo che si è preso dal pilota danese, Alonso è convinto che la McLaren stia sviluppando al meglio la monoposto e la lotta per il quarto posto in campionato comprende anche loro insieme a Haas e Renault.

“Sapevamo che gli aggiornamenti ci avrebbero messo in una posizione migliore per lottare con i team di centro classifica,” ha detto Alonso.

Abbiamo fatto un buon passo avanti. Eravamo otto decimi dietro Renault a Baku, nove decimi dietro in Cina, ma [in Spagna] eravamo molto vicini a loro in qualifica e in gara.”

Il campione spagnolo afferma che il gap con i tre top team davanti è incolmabile, perché anche loro stanno portando sempre dei nuovi aggiornamenti

“Penso che abbiamo raggiunto Renault e probabilmente anche Haas, ma i primi tre team stanno ancora sviluppando le vetture allo stesso ritmo e purtroppo abbiamo mantenuto questo gap”.

In gara Alonso, per evitare l’incidente di Grosjean con Hulkenberg e Gasly, ha perso diverse posizioni, finendo in undicesima posizione dietro a Leclerc. Il piota McLaren ha avuto molti problemi a superare la Sauber del monegasco, perché in rettilineo il motore Ferrari della Sauber aveva una velocità di punta maggiore del motore Renault di Alonso.

Su questo lo spagnolo sa che il team e la Renault stessa dovranno ancora lavorare ancora tanto

“Ero dietro a Leclerc metà gara ed è stato sicuramente difficile,” ha detto Alonso. Manca ancora un po’ di velocità in rettilineo per poter sorpassare.”

“E’ qualcosa su cui stiamo lavorando. Conosciamo la nostra debolezza sulla vettura e speriamo di trovare soluzioni abbastanza presto”.

Fernando Alonso si dichiara però soddisfatto del risultato ottenuto nella sua gara di gara, specialmente perché è per la quinta gara di seguito che va a punti, cosa impensabile lo scorso anno.

“Ma abbiamo fatto una buona gara, una buona strategia con un solo stop e sono cinque gare consecutive a punti”.

Al momento Alonso è settimo in campionato, scavalcato da Max Verstappen a seguito del podio che ha ottenuto l’olandese in Spagna. Mentre nella classifica costruttori il team McLaren ha perso la quarta posizione, cedendola alla Renault per un solo punto.

Tags
Continua la lettura

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *