Dichiarazioni dei PilotiFernando AlonsoFormula 1 2018McLaren RenaultStoffel Vandoorne

Formula 1 | Il motore Renault fa ben sperare ad Alonso

Nella scorsa gara, svoltasi in terra cinese, Fernando Alonso ha concluso la gara settimo, a trenta secondi dal vincitore Daniel Ricciardo

Fernando Alonso è sempre andato a punti nelle prime tre gare, cosa assai rara nella scorsa stagione. Il pilota spagnolo ha così deciso di fare un piccolo resoconto sulle prime gare, stabilendo quali sono le cose da migliorare e quelle che si sono mostrate vincenti sin da subito

Anche se in gara ci sono state tante situazione che hanno scosso la gara, Alonso ha dichiarato che ormai il potenziale della McLaren è ben visibile.

“(La gara ndr.) ci ha mostrato il potenziale della power unit e questo ci dà grande motivazione. Sappiamo ora che siamo in grado di lottare, se continueremo il lavoro sull’aerodinamica”

Alonso fa riferimento al fatto che la gara è stata vinta da Daniel Ricciardo, ma era motorizzato Renault, la stessa power unit della McLaren. Inoltre, durante gli ultimi giri, lo spagnolo ha superato la Ferrari di Sebastian Vettel, anche se aveva la macchina non bilanciata.

Nonostante i grandi risultati ottenuti in questo inizio di stagione, il pilota McLaren non è totalmente soddisfatto

Non siamo ancora arrivati al nostro obiettivo. Dobbiamo colmare il divario con gli altri team e lavorare di più sul telaio”

Il problema da risolvere della McLaren è proprio il telaio. La monoposto perde tanto in rettilineo, nel quale la velocità massima della monoposto è arrivata a 329 km/h (ad esempio a Shanghai), contro i top team che superano anche i 340 km/h. (Kimi Raikkonen in gara ha registrato 348.3 km/h)

Come detto, Alonso in queste prime tre gare ha ottenuto 22 punti, molti di più di tutta la scorsa stagione.Lo spagnolo ha capitalizzato tutte le occasioni che gli sono state concesse.

“Finora grandi domeniche. In queste prime gare abbiamo ottenuti risultati, grazie ad un po’ di fortuna, a volte abbiamo fatto una buona strategia o buoni pit stop.

Alonso, però, sottolinea la grande prova fatta dal motore Renault. Al termine della gara, sei piloti motorizzati Renault sono andati a punti.

“Oggi abbiamo visto vincere una power unit Renault e questo ci dà tanta motivazione”

A confermare le parole spese dello spagnolo ci pensa Vandoorne, che è arrivato tredicesimo in Cina. Il pilota belga ha dichiarato che la McLaren, quest’anno, non ha alibi

“Penso che quest’anno non abbiamo scuse ha dichiarato il belga

“Red Bull ha dimostrato che sia possibile vincere le gare. Penso che ci sia molto lavoro da fare. Sta a noi fare un lavoro migliore

Topics
Continua la lettura

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *