2018Gran Premio Azerbaijan

Formula 1 | Sintesi FP2: Red Bull vola, ma la Ferrari c’è

Seconda sessione di prove libere sul circuito di Baku, che presenta una Red Bull scatenata, mentre Mercedes e Ferrari faticano (o si nascondono?)

Topics

Dopo la prima sessione di prove libere con pista sporca e con poco grip, la seconda sessione ha mostrato la stessa situazione del mattino. In Azerbaijan si è vista una Ferrari nervosa, mentre si mostra una Red Bull spaventosa in assetto da qualifica, ma anche sul passo gara.

Ferrari e Mercedes

Anche se in casa Ferrari non sembra che ci sia tutto questa tensione, la SF71H di Sebastian Vettel, è sembrata molto nervosa. Il tedesco in FP2 non è andato oltre l’undicesimo posto, anche se questo risultato non è veritiero. Infatti mentre Vettel stava facendo il suo giro da qualifica, il tedesco ha trovato molto traffico, abortendo così il suo giro. Durante la sessione il pilota Ferrari è andato più volte lungo, dimostrando che ancora non abbia trovato le misure col circuito.

Sorride invece l’altra parte del box della Rossa, ossia quella di Kimi Raikkonen. Il finlandese ha concluso la prova in seconda posizione a 69 millesimi da Ricciardo. Il finlandese ha avuto una mattinata difficile, a seguito dei continui lavori fatti dai meccanici al fondo della vettura. Questo fa ben sperare alla Ferrari in vista delle qualifiche.

La Mercedes è sembrata sottotono, specialmente con Lewis Hamilton. Come la SF71H, anche la W09 è sembrata molto sofferente con le gomme. Il team tedesco dovrà trovare un assetto più “gentile” per le gomme.

Foto Mercedes

Red Bull

La sorpresa del giorno è stata la Red Bull. Ricciardo, galvanizzato dalla vittoria in Cina, ha fatto lui il The Hammer, facendo prestazioni importanti. Il pilota australiano ha segnato come miglior tempo un 1:42.795, ma la cosa impressionante era il passo gara. L’unica pecca nel box austriaco è il problema che è stato segnalato a Verstappen di non superare i 10.500 giri, proprio quando erano state esposte le bandiere scacchi. Problemi di affidabilità?

Di sicuro Mercedes e Ferrari dovranno mettere a posto tutti i dettagli e salire su di motore per primeggiare in qualifica, visto che entrambe non hanno mai alzato i ritmi. Inoltre ricordo che durante le prove libere non si sanno i carichi di benzina messi da ciascun team, quindi anche questo elemento è da tenere in considerazione. Sarà interessante vedere se la Red Bull sarà così competitiva in qualifica e in gara.

La terza sessione di prove libere sarà domani alle ore 12. Qualifiche alle 15.

Classifica generale delle FP2

Topics
Continua la lettura

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Aspetta! C'è dell'altro!