2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Azerbaijan

Formula 1 | La McLaren è pronta per il GP d’Azerbaijan!

In casa McLaren sperano di continuare ad ottenere punti a Baku e Fernando Alonso, Stoffel Vandoorne ed Eric Boullier esprimono le loro sensazioni in merito

Topics

Il team McLaren arriva al Gran Premio d’Azerbaijan a Baku con la speranza di continuare ad ottenere punti, come ha fatto in ogni gara di questa stagione. Baku riporta bei ricordi per il team di Woking, qui hanno ottenuto i primi punti la scorsa stagione. Fernando Alonso, Stoffel Vandoorne ed il Team Principal della squadra, Eric Boullier esprimono le loro sensazioni in merito, sottolineando l’importanza della qualifica, la bellezza del circuito e non dimenticando che la strategia sarà fondamentale, ma anche un pizzico di fortuna non guasta mai.

Fernando Alonso ha dichiarato: “La gara dello scorso anno a Baku è stata memorabile per noi, è stata una gara pazza e abbiamo ottenuto i nostri primi punti della stagione lì, quindi naturalmente cercheremo di ripeterci in questo fine settimana. Anche se è sul calendario da poco tempo, questo circuito è già considerato dai piloti come un tracciato eccezionale, è il circuito urbano più veloce dell’anno e anche uno dei più lunghi, quindi è abbastanza complicato da effettuare sia per la monoposto che per il pilota, ma tutto ciò lo rende ancora più interessante. Conosciamo i nostri limiti e sappiamo in cosa dobbiamo migliorare. Nonostante portiamo nuovi pezzi da testare ogni fine settimana, non prevediamo un cambiamento radicale nelle nostre prestazioni a Baku. Tuttavia, impariamo sempre di più sul comportamento della nostra McLaren, a Baku sfrutteremo tutto ciò che abbiamo, per cercare di ottenere più punti possibile”.

Stoffel Vandoorne invece ha affermato: “Il circuito di Baku è piuttosto complicato, ma è anche una pista che è molto apprezzata ed è una vera e propria sfida per noi piloti, è stata un’esperienza davvero positiva l’anno scorso. Speriamo di saper cogliere e poter sfruttare qualsiasi opportunità che ci si presenti questo fine settimana. Oltre ad impostare la giusta strategia, per me la partenza sarà cruciale domenica, non ho avuto le migliori partenze nelle ultime due gare e vista la difficoltà che c’è nel sorpassare qui, dobbiamo cercare di ottenere il massimo dalla nostra posizione. Abbiamo combattuto duramente in Cina, ma avevo il fondo danneggiato, quindi era difficile essere all’altezza, non vedo l’ora di avere una battaglia serrata in mezzo alla griglia e spero di progredire il più possibile in gara”.

Il Team Principal Eric Boullier ha concluso dichiarando: “In un circuito dove i problemi e l’azione sembrano essere diventati normali, la strategia sarà un fattore chiave nella gara di questo fine settimana, sappiamo che il nostro gruppo tende ad offrire di più la domenica, quindi sarà importante reagire rapidamente a qualsiasi cosa accada. Dobbiamo tenere la testa bassa, spingere al massimo e approfittare di ogni opportunità che arrivi sulla nostra strada, i nostri due piloti stanno guidando brillantemente e so che coglieranno ogni opportunità a Baku. Questo rapido circuito cittadino è una sfida ed è già diventato un luogo emozionante nel calendario. Sorpassare qui è molto complicato, quindi non si deve sottovalutare l’importanza della posizione ottenuta in qualifica. In casa McLaren abbiamo molta voglia di correre in queste storiche strade della città”.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!