Dichiarazioni dei PilotiFormula 1 2018Gran Premio CinaHaas F1 TeamRomain GrosjeanScuderia Toro Rosso

Formula 1 | Gp Cina 2018, Romain Grosjean sulla Honda: “Sono felice per loro e per la Formula 1”

Romain Grosjean arrivato a Shanghai per partecipare al Gp Cina 2018, ha parlato della Toro Rosso-Honda, esprimendo felicità sulla sua sorprendente buona forma

La prima gara del 2018 svoltasi in Australia, è stata difficile per la Scuderia Toro Rosso motorizzata Honda. Al Gp Bahrain disputatosi domenica scorsa, il team di Faenza è andata meglio, con Pierre Gasly che ha ottenuto il miglior risultato rispetto ai rivali del centro gruppo, tagliando il traguardo in 4° posizione regalando alla Honda il miglior risultato da quando è tornata in Formula 1 nel 2015.

L’eccellente risultato della Toro Rosso, ha sorpreso tutti e anche diversi piloti, tra cui Romain Grosjean che formula 1 grosjean hondaappena arrivato nel paddock del Circuito di Shanghai, dove nel fine settimana si terrà il Gp Cina 2018, ha voluto parlare del buon momento della Honda e della Haas con la quale corre per la terza stagione consecutiva. Nella sua dichiarazione, il pilota francese ha voluto ribadire che i recenti successi della sua squadra e della Honda partner di quest’anno della Toro Rosso, dimostrano che in Formula 1 sia possibile ottenere ottimi risultati se si continua a lavorare duramente e senza mollare mai.

“Non è stato bello vederli di fronte a noi, ma sono felice che Honda, con l’ottima collaborazione con Toro Rosso, riesca ad ottenere un così buonissimo risultato. Il pensiero nel vederli qualificati è stato come ‘oh magari in gara si ritireranno’, invece poi hanno finito in quarta posizione”, ha così dichiarato Grosjean.

Per la Formula 1 in generale è fantastico. È un’ottima dimostrazione per un costruttore, come è successo con la Haas, che dopo tre anni sta ottenendo un buon risultato. Penso che è grandioso per la Formula 1. Dimostra che ce la puoi fare,” ha così proseguito il pilota della Haas.

Dello stesso avviso, il pilota della Toro Rosso, Carlos Sainz dichiarando che un risultato del genere è stato un toccasana per la Toro Rosso per aver lavorato così duramente per realizzare la macchina, ridisegnare la macchina. E pensa che sia una bella storia per la Formula 1: “Ho visto i meccanici, sono andato a stringere le mani e congratularmi con loro” , ha così commentato il pilota Spagnolo.

Grosjean ha dichiarato che l’inaspettata buona forma dietro a Mercedes, Ferrari e Red Bull renderà “super eccitante” l’evolversi delle sfide al centro gruppo della Formula 1: “A Melbourne c’erano Haas, Renault, McLaren, Toro Rosso; In Bahrain c’erano Toro Rosso, noi, Renault, McLaren. È una sfida super tesa e eccitante, sia in Qualifica dove hai bisogno di ottenere le cose giuste, sia in gara. Speriamo di poter restare davanti ed avere un’ottima stagione.”

Grosjean ha avuto una gara difficile in Bahrain, in seguito ai danni subìti sulla sua vettura, mentre il compagno di squadra Kevin Magnussen ha concluso 5° dietro a Gasly. I due piloti della Haas sono stati autori di una collisione alla Curva 2 con Magnussen che per errore è finito addosso a Grosjean. Il pilota Danese è apparso furioso nel team radio.

formula 1 grosjean hondaGrosjean ha spiegato che l’incidente è avvenuto quando il compagno di squadra era in lotta con il pilota della Force India Esteban Ocon, oltre al ritardo subìto dallo stesso Kevin nel secondo pit stop e problemi di comunicazione con il team. Inoltre, ha dichiarato che la situazione è stata rivista e risolta internamente da Haas.

Anche Gunther Steiner, il Boss del Team Statunitense ha commentato l’episodio: Non abbiamo dato le giuste istruzioni su cosa fare, quindi c’era confusione, quindi non è andata bene. Abbiamo soltanto avuto una reazione più lenta. Non vorrei dire che è stato sbagliato, ma soltanto che abbiamo bisogno di essere più chiari a proposito.”

In conclusione lo stesso Magnussen ha così aggiunto: “Abbiamo parlato molte volte su cosa fare in queste situazioni. Ci sono una serie di linee guida, quindi dobbiamo solo rispettarli.”

Tags
Show More

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un'altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *