Dichiarazioni dei PilotiFormula 1 2018Gran Premio BahrainMercedes AMG Petronas

Formula 1 | GP Bahrain, piloti Mercedes: “Abbiamo ancora del lavoro da fare”

Hamilton e Bottas si sono dimostrati d’accordo nell’affermare che la scuderia abbia ancora degli elementi su cui concentrarsi per poter dare spettacolo durante la gara di domenica, ma sono sembrati comunque fiduciosi in vista del weekend

Se sul circuito del Bahrain ci si aspettava un accenno della rimonta delle Frecce d’Argento, secondo i piloti non si è trattato di un venerdì particolarmente entusiasmante e sono d’accordo nell’affermare che ci sia ancora del lavoro da fare.

Sulla pista di Sakhir, infatti, il finlandese della Mercedes ha chiuso la prima sessione di prove libere al secondo posto mentre ha conquistato il terzo posto durante la seconda sessione; il pilota inglese, invece, ha agguantato la quinta piazza durante le prime libere, concludendo poi la giornata in quarta posizione.

Nonostante la performance non particolarmente brillante, parole utilizzate anche da James Allison direttore tecnico del team, la scuderia è riuscita a completare tutti i punti messi in programma per la prima giornata di libere, valutando tutti gli aspetti su cui aveva deciso di concentrarsi.

In particolare, Valtteri Bottas ha annunciato che questo weekend potrebbe essere più difficile di quello vissuto a Melbourne, dato che il circuito migliora molto da una sessione all’altra, mettendo a dura prova le strategie e il bilanciamento della monoposto.

“Abbiamo potuto testarlo già oggi: giro dopo giro il grip aumenta e il bilanciamento della monoposto cambia, quindi dobbiamo fare sempre delle stime per la sessione successiva. Il nostro principale obiettivo oggi era quello di tirare fuori il meglio dagli pneumatici più morbidi: con le SuperSoft abbiamo registrato circa lo stesso tempo registrato con le Soft, quindi sfruttare al meglio questa mescola sarà la chiave anche per domani”.

Gli stessi concetti sono stati ripetuti anche dal compagno di squadra Lewis Hamilton che ha definito il venerdì di prove come un  venerdì normale, sottolineando come però ci siano ancora degli elementi su cui lavorare per arrivare al meglio alla gara di domenica.

“Sembra che i team sano molto vicini tra di loro, ma abbiamo sicuramente altro lavoro da fare e provare per vedere se riusciamo a essere davanti agli altri. Le gomme hanno dato il meglio come hanno sempre fatto negli ultimi anni: sono molto stabili e con minore degrado. La pista è fantastica ed è bellissimo poter correre di notte”.

Come dichiarato anche da Allison, le Mercedes hanno quindi ancora qualcosa su cui concentrarsi per far sì che la macchina possa dare battaglia in qualifica e in gara, garantendo così ai numerosi appassionati accorsi sul circuito di Sakhir uno spettacolo più coinvolgente.

Tags
Show More

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *