Formula 1 2018Gran Premio BahrainPirelliPirelli Press Area

Formula 1 | GP Bahrain 2018, Pirelli: la gestione delle gomme è stata la vera chiave del successo

La seconda gara dell’anno si è trasformata in un duello all’ultimo colpo tra Ferrari e Mercedes, con il trionfo di Sebastian Vettel davanti a Bottas e Hamilton

Vettel è stato protagonista di un secondo stint da 39 giri su P Zero Yellow soft, mentre entrambi i piloti Mercedes erano su pneumatici medium.
La strategia è stata al centro della gara, con Hamilton l’unico pilota nei primi 10 al via con pneumatici soft. Così come il compagno di squadra Bottas, anche Hamilton ha optato per i medium nell’unico pit stop effettuato. Inedita strategia supersoft-soft e un secondo stint molto lungo per Vettel, che è riuscito a tenere a distanza Valtteri Bottas nelle fasi finali della gara.

Strategie tutte diverse per i primi otto al traguardo, strutturate sulla base dei diversi livelli di utilizzo degli pneumatici. Le diverse scelte tattiche hanno portato alcuni piloti al migliore risultato in carriera, come Pierre Gasly, 4° con Toro Rosso, e Marcus Ericsson (Sauber), 9°. Alcuni piloti hanno utilizzato in gara tutte e tre le mescole nominate.

Mario Isola – Responsabile car racing:

È stato un GP assolutamente emozionante e avvincente che ha prodotto esattamente ciò che ci aspettavamo da questa generazione di pneumatici: strategie differenti, gare molto combattute e un finale entusiasmante che ha visto alcuni tra i migliori piloti al mondo sfidarsi fino all’ultima curva. La gestione delle gomme è stata la vera chiave del successo di Vettel, con un ultimo stint da 39 giri sulle soft al di là di ogni previsione. Mercedes è riuscita a portare entrambi i piloti sul podio con una strategia a una sosta, mentre teoricamente la più veloce era su due pit stop. Questa decisione ha modificato una gara tatticamente complessa, con un finale da brividi. Complimenti a Pierre Gasly e a Toro Rosso per il 4° posto finale e un augurio di pronta guarigione al meccanico Ferrari che si è infortunato durante il secondo pit stop di Raikkonen “.

La previsione Pirelli

Sebastian Vettel ha vinto con un solo pit stop, mentre le previsioni indicavano due soste come la strategia teoricamente più veloce da seguire. I primi tre al traguardo, oltre a Marcus Ericsson, sono stati gli unici a optare per un solo pit stop. Vettel si è fermato al giro 18 passando da supersoft a soft.

Pneumatici nominati quest’anno

pirelli 2018 mescole nominate

Tags
Show More

Pirelli Press Area

Tutte le news dal punto di vista Pirelli, con le statistiche e le infografiche dei circuiti e i comportamenti dei pneumatici gara per gara.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *