Gran Premio Azerbaijan

Formula 1 | GP Azerbaijan 2018, Sebastian Vettel: “Sapevo che la macchina è veloce”

Il tedesco centra la terza pole consecutiva, nonostante abbia sprecato il secondo tentativo in Q3 per un bloccaggio

Topics

E sono tre. Con il super giro tra le strettoie e i muretti di Baku Sebastian Vettel centra la terza partenza al palo consecutiva. Solo in Australia il tedesco si è dovuto inchinare ad Hamilton, cosa che lo consacra come il re delle pole position in questo primo scorcio di campionato. Il crono di riferimento è arrivato al primo assalto, con gomme Ultrasoft; al secondo ed ultimo tentativo, invece, Seb è stato vittima di un bloccaggio in frenata che gli ha impedito di provare a ritoccare il già strepitoso crono che aveva segnato pochi minuti prima.

Un bel rovesciamento di prospettive dopo le difficoltà vissute ieri, quando Vettel predicava comunque calma: il rendimento della macchina era buono, diceva, ma a segnare i tempi stratosferici era la Red Bull di Ricciardo. Oggi tutto è cambiato: Il primo giro è stato quasi perfetto, mi è mancato solo qualcosa nella zona centrale del circuito. Credo di avere in ogni caso messo insieme una buona tornata e sono anche uscito bene dall’insidiosa curva finale, che oggi era particolarmente difficile vista anche l’intensità del vento”.

Peggio è andata nell’ultimo tentativo ma, complice il giro di Hamilton che non è bastato a strappare al tedesco la pole, Vettel è rimasto in testa grazie al crono segnato ad inizio Q3: “Sapevo che avevo del margine per il settore centrale, quindi ho provato a migliorare – ha commentato Seb – Ma forse ho avuto troppa foga, così ho finito per bloccare le ruote. Diciamo che mi sono fatto prendere dall’entusiasmo e ho provato a ritardare la frenata; forse un po’ troppo… Poi ho anche preso una buca e a quel punto l’anteriore si è completamente bloccato e rovinato. Ho deciso di lasciar perdere il giro, mi sono arrabbiato perché non sapevo cosa stesse succedendo attorno a me e se qualcuno potesse battere il mio tempo. Ma poi mi hanno comunicato che ero in pole ed è stato fantastico. Già ieri dicevo che la macchina ha un buon potenziale, stanotte abbiamo fatto degli aggiustamenti e oggi abbiamo ottenuto la pole”.

 

 

Topics
Continua la lettura

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Aspetta! C'è dell'altro!