Brendon HartleyFormula 1 2018Gran Premio AustraliaScuderia Toro Rosso

Formula 1 | Hartley: “Nessun problema con il motore Honda”

Nella prima gara della stagione solo la monoposto del neozelandese è arrivata al traguardo. Hartley però non si preoccupa dell’affidabilità del motore Honda

Durante i test le monoposto di Faenza motorizzate Honda sembravano molto competitive. Tanti giri e pochi problemi, tanto che la Red Bull stava pensando ad una partnership futura. Ma la gara di Melbourne ha mostrato le tante fragilità del team junior della Red Bull, specialmente sul fronte motore.

In qualifica i due della Red Bull non sono andati bene; entrambi fiori in Q1 e Gasly sarebbe partito dal ventesimo posto (ultimo), dietro anche alla nuova Alfa Romeo Sauber.

In gara i due piloti hanno avuto problemi. Gasly si era ritirato a seguito di un problema al motore. Hartley, invece ha concluso la gara quindicesimo, avendo avuto anche una foratura al ventesimo giro.

Come detto, Hartley non sembra insoddisfatto, anzi è molto ottimista per le gare che verranno:

”Ogni cosa sta andando per il verso giusto e non sono preoccupato. Da quello che so Honda deve portare presto dei nuovi aggiornamenti”

“Non ci sono delle preoccupazioni per le gare. Non posso commentare sulla Ferrari o Mercedes e cosa fanno, ma abbiamo alcuni strumenti che possiamo adottare per i sorpassi.”

Hartley ha inoltre affermo di sentirsi a suo agio sulla nuova STR, rispetto alle ultime gare della stagione passata:

”Mi sento più rilassato con il team, molto di più della stagione scorsa” ha affermato.

Sulle qualifiche di Melbourne un po’ rimarca il fatto di aver forse sbagliato strategia con il team:

”Per le qualifiche, parlando a posteriori, sarebbe stato meglio fare tre “time attack”. Sicuramente facendo ciò avremmo avuto più possibilità di passare il primo taglio della Q1. Abbassando il tempo di un decimo sarei passato in Q2.”

“Mi sento tranquillo, come se sapessi cosa voglio dalla macchina. Da questo punto di vista sono molto contento, ho gestito al meglio il mio tempo, senza l’aiuto del team.”

”Non siamo riusciti ad ottenere il risultato che ci eravamo prefissati, ossia prendere un punto. Ma come abbiamo visto, questo obiettivo era fuori dalla nostra portata.”

 

Tags
Show More

Nicoletta Floris

Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram laragazzadelmotorsport.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *