Formula 1 2018Sauber F1 Team

Formula 1 | Sauber e Alfa Romeo avviano una collaborazione tecnica

L’influenza dell’Alfa Romeo nel team Sauber è destinata ad aumentare, in seguito all’estensione dell’accordo anche sotto un punto di vista tecnico.

In questa stagione è iniziata l’opera di rifondazione della Sauber, rinominandosi Alfa Romeo Sauber.
Il rebrand inizialmente sembrava svilupparsi solo su un piano commerciale, invece presto inizieranno importanti collaborazioni tecniche tra il team svizzero e la casa del biscione.

Il Team Principal Frederic Vasseur dice che:“Il tutto è avvenuto molto in fretta, abbiamo comprato i potenti e aggiornati motori Ferrari a Luglio e in Agosto abbiamo iniziato a parlare con Alfa, annunciando a Dicembre il tutto.

Siamo estremamente intenzionati ad ampliare la collaborazione con l’importante marchio italiano, soprattutto sotto un punto di vista tecnico. Adesso dobbiamo analizzare tutte le opzioni e poi iniziare il lungo lavoro.”

Aggiunge l’ex Team Principal Renault:Ferrari è il fornitore di motori, Alfa è una partnership tecnica.
Non voglio imitare la Haas, loro hanno il loro progetto, noi stiamo intraprendendo un cammino diverso. Ho comunque grande stima per loro che stanno facendo un ottimo lavoro.”

Ci resta da definire con Alfa come migliorare il team, sviluppare la vettura e successivamente prenderemo la nostra strada. Siamo solo all’inizio di un importante cammino.”

Il direttore tecnico della Sauber Jorg Zander, ex membro Audi proveniente dal mondo del WEC, si dichiara soddisfatto del lavoro che è stato svolto ed è fiducioso dell’intero progetto.

Abbiamo un’auto stupenda, dobbiamo solo trovare il modo per farla performare. Questo non accadrà nell’immediato, le persone devono capire che sono cambiate un sacco di cose da quanto mi sono aggiunto al team(2017 ndr) . Ora crediamo più in noi stessi e rispetto a due anni fa la situazione è molto diversa: siamo estremamente motivati e vogliosi di fare bene.”

Noi abbiamo iniziato una rivoluzione, certamente non possiamo pretendere che i frutti si vedano nell’immediato. Abbiamo bisogno di tempo per estrapolare dati, sviluppare il progetto sotto tutti i punti di vista e tornare alle posizioni a noi consone.”

Topics
Continua la lettura

Francesco Manessi

Mi chiamo Francesco Manessi e ho sedici anni. Sono un grande appassionato di Formula Uno, cresciuto con le imprese di Alonso e Raikkonen. Il mio sogno è diventare giornalista sportivo.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *