Formula 1 2018

Formula 1 | Whiting: “Controlleremo che l’olio non venga bruciato”

Non si ripeterà la situazione del 2017, quando alcuni team bruciavano l’olio per aumentare le prestazioni della power unit

Niente furbate in merito alla questione dell’olio bruciato. È questo il messaggio lanciato da Charlie Whiting a una settimana dall’avvio del Mondiale di Formula 1 a Melbourne. La normativa dice che si possono usare 0,6 litri di olio ogni 100 km, ma l’olio non potrà essere miscelato con la benzina per migliorare le prestazioni del motore.

I dubbi in merito erano stati sollevati da Cyril Abiteboul, timoroso di vedere il ripetersi di quanto accaduto nel 2017, quando varie squadre combinavano l’olio con la benzina, ottenendo una migliore performance.

“Abbiamo bloccato la possibilità che possa ripetersi quanto accadeva l’anno scorso, visto che alcune squadre usavano l’olio nella combustione – ha detto il direttore di gara Charlie Whiting – L’anno scorso il regolamento lasciava un “buco” sulla questione, ma quest’anno abbiamo definito il tutto con nuove regole. Le squadre potranno usare solo l’olio che approveremo noi e dovranno fornirci un campione di esso, pr poter valutare se è effettivamente quello che noi abbiamo ordinato. lo sfiato dell’olio è inoltre rivolto al retrotreno, cosicché l’olio non possa entrare nella camera di aspirazione, cosa che era il problema dell’anno scorso”.

“L’articolo 5 dice che si potranno usare solo 0,6 litri di olio ogni 100 km. Ci saranno sensori nei serbatoi dell’olio principale e ausiliario, così da monitorare la situazione” ha concluso Whiting.

Topics
Continua la lettura

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *