Formula 1 2018Gran Premio AustraliaHaas F1 TeamTeam

Formula 1 | Mclaren e Force India vogliono far investigare la Haas!

Le prestazioni del team statunitense hanno impressionato gli addetti ai lavori e le scuderie rivali, ma Steiner respinge al mittente ogni accusa

Nonostante i ritiri di entrambi i piloti, la Haas in Australia si è messa in mostra dimostrandosi la quarta forza in campo, alle spalle dei top team.

Il tutto nasce dalla stretta collaborazione tra la scuderia americana e la Ferrari: in molti definiscono infatti la VF-18 una “Ferrarina”, derivata dalla SF70H del 2017. Tanto da far insospettire le dirette rivali della Haas, Force India e Mclaren.

”Semplicemente non comprendo come una scuderia, dopo soli due anni in Formula 1 possa costruire una macchina così competitiva. Avranno una bacchetta magica che vorrei pure io. Tutte le superfici aerodinamiche dovrebbero essere tue, certo è che non possiamo dire che non lo siano, a meno che non si apra un’indagine a riguardo”, sottolinea il direttore operatore della Force India Otmar Szafnauer.

La questione bisogna verificarla da vicino. Sappiamo tutti che la Haas ha un rapporto molto stretto con la Ferrari, dobbiamo solo assicurarci che non lo sia eccessivamente”, gli fa eco Zak Brown, CEO Mclaren.

Steiner respinge ogni accusa: ”Abbiamo una squadra che può essere orgogliosa di ciò che sta riuscendo a fare in questo momento. Non stiamo facendo nulla che non dovremmo o non potremmo fare”, conclude il team principal della Haas.

Tags
Show More

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *