Daniel RicciardoDichiarazioni dei PilotiFormula 1 2018Max VerstappenRed Bull RacingScuderia Toro Rosso

Formula 1 | La Red Bull in Australia valuterà il gap necessario per vincere!

La Red Bull crede che avere al Gran Premio d’Australia un deficit di 0,5 secondi circa dalla Mercedes, che è nuovamente la favorita per questa stagione, sarà sufficiente per farcela a giocarsi con lei le vittorie delle gare quest’anno. La realtà sarà all’altezza delle aspettative?

In casa Red Bull nonostante l’ottimismo per quel che riguarda la sua line-up di piloti ed i progressi fatti con il telaio, vi è l’incertezza di come il fornitore di motori Renault si imponga contro la Mercedes. Alla vigilia del consueto giovedì di conferenze stampa del Gran Premio d’Australia che apre la stagione 2018, il proprietario della Red Bull, Dietrich Mateschitz è chiaro su come valutare se la sua squadra ha centrato o meno gli obiettivi invernali. “Non sappiamo esattamente cosa ha fatto finora la Mercedes e quanto sarà grande il loro vantaggio, ma se siamo indietro di 0,5 secondi, possiamo lottare grazie al nostro telaio e ai nostri piloti. Se siamo indietro di un secondo, il divario sarà troppo grande per lottare per le vittorie, ma nel complesso credo che Ferrari e Red Bull siano parecchio vicine alla Mercedes”, ha così affermato a Motorsport.com.

Max Verstappen ha sostenuto il punto di vista di Mateschitz secondo cui l’obiettivo da perseguire sarà un indicatore importante per la squadra. “Verso la fine della stagione eravamo più competitivi, quindi spero che attraverso i test invernali e l’inizio qui saremo nuovamente un po’ più vicini. Penso che la Mercedes sia ancora la squadra da battere, perché penso che siano ancora molto veloci. Avremo sicuramente un inizio di stagione migliore rispetto a quello dello scorso anno, e penso che se il distacco sarà diciamo di mezzo secondo potremo sicuramente combattere” ha così dichiarato il pilota olandese a Melbourne.

Il compagno di squadra Daniel Ricciardo crede che una buona partenza a Melbourne sia essenziale per la squadra, per presentare le ambizioni per la stagione che a breve inizierà. “Sarebbe un grande passo in avanti per la squadra partire già con il piede giusto e dimostrare sin da ora che possiamo lottare per il titolo sarebbe fantastico” ha così affermato l’australiano. Mateschitz analizza la situazione della squadra di Milton Keynes e della squadra sorella, cioè la Toro Rosso affermando che è nettamente differente rispetto allo scorso anno.

Perciò a riguardo ha affermato: “Devo ammettere che all’inizio dell’anno scorso avevamo non solo un problema al motore, ma anche uno relativo al telaio. Abbiamo dovuto ri-svilupparci durante la prima parte della stagione e siamo stati competitivi solo a metà stagione, ma questa stagione sarà differente. Alla Toro Rosso, il motore Honda funziona perfettamente, infatti è affidabile e in potenza è uguale a quello Renault. La Red Bull ha portato ancora una volta un’eccellente vettura in pista, il motore Renault sembra essere più guidabile e affidabile, ma non sappiamo ancora quanto siano accurati i dati. In generale, suppongo che siamo più vicini al team da battere, rispetto all’anno scorso”.

Tags
Show More

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *