Dichiarazioni dei PilotiFormula 1 2017Formula 1 2018Gran Premio Australia

Formula 1 | GP Australia 2018 , Max Verstappen: “Siamo vicini alla Ferrari, noi non abbiamo il motore Mercedes”

Max Verstappen riparte alla grande piazzandosi al quarto posto, dietro le due Ferrari per un soffio, diverso il discorso per Daniel Ricciardo che a causa della penalizzazione partirà dall’ottava posizione in griglia.

La RedBull è competitiva ed oggi lo ha dimostrato, il distacco dalla Ferrari è minimo quasi inesistente, i bibitari forti del loro potenziale hanno diversificato la strategia con entrambi i piloti che domani partiranno con le supersoft, il che dovrebbe ritardare la prima sosta. Max Verstappen meglio di Ricciardo, l’olandese è quarto a ridosso delle Ferrari, più staccato e penalizzato l’australiano  che partirà dall’ottavo posto.

“Non abbiamo la mappatura di potenza della Mercedes e questo ha consentito a Lewis di poter centrare la pole. Lui ha comunque fatto un gran giro, mentre io ho commesso una piccola sbavatura in Curva 13 che mi è costata qualche decimo.Essere così vicini come tempi alle Ferrari è positivo e credo che domani, grazie anche alla strategia diversa che abbiamo scelto, potrà essere una gara interessante” L’olandese poi ritorna sulla pole stratosferica di Lewis Hamilton: Il giro di Hamilton non mi ha sorpreso. La Mercedes ha un vantaggio di motore notevole ed anche quando non utilizza la mappatura specifica perdiamo mezzo secondo solo sul rettilineo. Sono contento del comportamento della nostra vettura, l’abbiamo sfruttata al massimo, ma paghiamo ancora troppo sui rettilinei.E’ difficile dire adesso se la nostra strategia potrà funzionare domani, bisognerà capire anche le temperature della pista in gara. Speriamo che possa avvantaggiarci“. 

Totalmente diverso l’umore di Daniel Ricciardo solo quinto, ma costretto a partire ottavo causa una penalizzazione al quanto discutibile attribuita dai nuovi regolamenti del circus: “Siamo nei primi dieci nonostante la penalità e questo è buono. Per me sarà difficile fare una sosta con Ultrasoft e poi le Soft, per questo ho messo le Supersoft. Su questa pista è meglio fare una sosta sola e non due. Anche perché con questo tipo di monoposto è molto difficile sorpassare”. Infine ha commentato la straordinaria prestazione di Lewis Hamilton :“Il gap dalla Mercedes è ampio. Lewis ha parlato tutto il fine settimana dicendo che pensava di doversela vedere con le Red Bull, ma non è così. Tutti sapevano che non era la verità. Peccato. Per loro è molto facile fare pole ed andare forte. Lo è stato anche nelle ultime 4 stagioni. Forse la gara sarà differente, almeno lo spero. Altrimenti sarebbe tutto troppo noioso. Non mi piacerebbe”.

Tags
Show More

Federico Crisetti

Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *