Dichiarazioni dei PilotiFormula 1 2018Pierre GaslyScuderia Toro RossoTest Barcellona

Formula 1 | Giornata di test produttiva per Pierre Gasly!

Pierre Gasly afferma di aver avuto una giornata di test davvero produttiva. Ora la Toro Rosso motorizzata Honda ha molti dati da analizzare, ma a Melbourne continuerà a stupire?

Dopo la fine della partnership tra McLaren e Honda e l’inizio di quella tra Toro Rosso e Honda, gli occhi sono tutti puntati su di loro, per capire effettivamente se tutte le sventure avute dalla McLaren avessero come unico colpevole Honda. Al momento la Honda sembra si stia comportando bene sulla Toro Rosso, anzi sta addirittura impressionando, mentre in casa McLaren si è verificato qualche inconveniente di troppo.

Pierre Gasly ha parlato della sua giornata di test dichiarando: “È stata una giornata veramente produttiva sia per me che per la squadra, in quanto siamo riusciti a completare tutto ciò che avevamo programmato. Abbiamo fissato un obiettivo di 155 giri e alla fine siamo riusciti a farne addirittura 169, quindi sono stato davvero felice di completare i test con una giornata così impegnativa. Oggi ho utilizzato le mescole Ultrasoft e Hypersoft per la prima volta e mi trovo bene con la vettura quando si ha più aderenza”.

“Abbiamo più o meno utilizzato ogni tipo di pneumatico, perciò penso che avremo molti dati da analizzare ora. Sono abbastanza contento dei tempi che ho effettuato e penso che avremo un’idea migliore di dove potremmo essere, dopo i test di oggi, perché tutti hanno iniziato a spingere un po’ oltre il limite. Sono davvero contento di aver concluso l’ultimo giorno di test per me con il terzo crono più veloce, anche se so che non significa troppo adesso! Vedremo dove saremo dopo le qualifiche a Melbourne” ha così concluso Pierre Gasly.

James Key, che è il direttore tecnico a riguardo ha affermato: “E’ stato bello fare 169 giri oggi, il che ha richiesto molto lavoro a Pierre Gasly e un sacco di lavoro da fare anche al team. Rappresenta anche un record per noi aver effettuato tale chilometraggio in un solo giorno, anche se al mattino abbiamo faticato un po’ per trovare il giusto equilibrio”.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *