Fernando AlonsoFormula 1 2018McLaren Renault

Formula 1 | Alonso fiducioso di poter lottare per il podio nel 2018

Il due volte campione del mondo Fernando Alonso fissa la Red Bull come riferimento per la McLaren-Renault 2018 e si dice pronto a dare battaglia per il podio

Con la nuova motorizzazione Renault McLaren spera di compiere il salto di qualità dopo che da anni il team di Woking non riesce più ad ottenere risultati all’altezza del brand. Sono ormai quattro anni che il team inglese non finisce una gara a podio ed è Fernando Alonso il primo a credere che questo possa tornare ad accadere in questo 2018.

Lo scorso anno, almeno sulle piste più lente, McLaren aveva dimostrato di possedere un ottimo telaio e nel post season si è stimato che la perdita causata dal power unit Honda potesse esser quantificata nel secondo al giro. Un gap che non avrebbe comunque permesso al team di Zak Brown di lottare per il titolo ma di giocarsi talvolta il podio.

Il podio sembra essere il vero obiettivo di McLaren per la stagione 2018, target posto proprio dal pilota di riferimento, Fernando Alonso: “Siamo piuttosto ottimisti – ha esordito l’asturiano commentando il passaggio al propulsore Renault.”

“Sappiamo dell’ottimo lavoro che Red Bull sta facendo con Renault, forse non abbastanza per essere i più veloci in qualifica ma abbastanza per andare bene in gara. Hanno conquistato diversi podi e vinto due, tre gare, questi tipi di risultati ci renderebbero molto felici, vogliamo tornare a lottare ed a gustare lo champagne.”

“I risultati sono sempre difficili da prevedere, la Formula 1 non è matematica. Potrebbe succedere di tutto, neppure i campioni, la Mercedes, hanno la garanzia di essere i più veloci.”

“Negli ultimi tre anni siamo cambiati come squadra, pur avendo avuto momenti difficili abbiamo imparato molte cose, abbiamo avuto dei ritardi che ci sono serviti da lezione. Ho imparato in questi tre anni che la mia squadra non si arrende, siamo stati sempre molto costruttivi ed uniti, lavorando senza sosta anche solo per guadagnare mezzo decimo in gara o lottare per il 16° posto.”

Tags
Show More

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *