Fernando AlonsoFormula 1 2018McLaren HondaMcLaren Renault

Formula 1 | A Fernando Alonso farà bene disputare anche il WEC!

Eric Boullier non solo ritiene positiva la partecipazione al WEC di Fernando Alonso, ma crede anche che le gare di resistenza possano aiutarlo ad avere meno distrazioni e tentazioni. Secondo il Team Principal della McLaren, il pilota spagnolo è prontissimo per questa nuova avventura, ma su questo vi erano dubbi?

Il Team Principal della McLaren, Eric Boullier sostiene il progetto di Fernando Alonso di disputare il World Endurance Championship quest’anno, oltre alla Formula 1. Molti pensano che il WEC possa distogliere il pilota dalla sua vera priorità, che è la Formula 1, ma come ha già chiarito la McLaren al momento dell’annuncio della partecipazione a Le Mans ed agli altri round del WEC, sono tutti d’accordo che tale partecipazione non porterà problemi, anzi Eric Boullier considera positivo avere il pilota spagnolo impegnato a macinare chilometri.

Inizialmente si credeva che l’artefice di tutto questo fosse esclusivamente il direttore esecutivo della McLaren, Zak Brown, ma anche Eric Boullier era d’accordo e non si è opposto, infatti ha dichiarato: “Sono d’accordo con questa decisione, che non ritengo una semplice valvola di sfogo. Pratichiamo uno sport in cui il pilotaggio si riduce sempre di più per ridurre le spese, ma i piloti sanno che se gareggiano di più, anche in altre categorie, potranno mantenere un miglior ritmo. Come capo, mi piace questo argomento, se si è costantemente alla guida, si hanno meno tentazioni e distrazioni”.

Il 2018 sarà indubbiamente un anno intenso per Fernando Alonso, con 26 appuntamenti da disputare per lui. Molti si sono lamentati del dispendio di energie e dello sforzo che già comporta essere coinvolti in un calendario di 21 gare, però, il manager francese ritiene che il compagno di squadra di Stoffel Vandoorne è prontissimo per questa sfida. Lo scarso rendimento e la mancanza di affidabilità del motore Honda negli ultimi anni hanno fatto sbroccare più di una volta il due volte Campione del Mondo, tramite team radio pungenti. Tali comunicazioni secondo Eric Boullier sono più che logiche, perché crede che senza questi sfoghi, il suo pilota sarebbe esploso.

“Se non avesse manifestato tutto ciò, secondo me davvero sarebbe esploso. Stiamo parlando di un pilota che ha vinto due titoli iridati combattendo con Michael Schumacher e non poter lottare per le posizioni che contano non può far certo bene, specialmente ad un pilota che ha fame di vittoria come lui. Inoltre, quando il motore non funziona, non puoi riscaldare le ruote o i freni, si utilizza più carburante, quindi si deve sollevare il piede dall’acceleratore, perciò è difficile convincere un pilota del suo livello ad accettare queste circostanze”, ha così insistito Eric Boullier.

“Fernando Alonso è un atleta professionista che sa esattamente come prepararsi per disputare varie categorie, l’ha dimostrato in varie occasioni. Basta pensare che ha gareggiato per ben 34 weekend l’anno scorso. Lui è un vero combattente e tutti i campioni non sono mai soddisfatti totalmente, finché non si vince e specialmente vogliono essere circondati da una pressione positiva”, così ha concluso il Team Principal della McLaren che non perde occasione per elogiare e mettere in risalto il talento puro del pilota spagnolo.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *