Formula 1 2018Scuderia Ferrari

Formula 1 | Promozioni in vista in casa Ferrari

Il team Ferrari rivede l’organigramma interno: Albertini andrà ad affiancare Clear nel ruolo di responsabile dei motori, Carlo Santi il nuovo ingegnere di pista di Kimi Raikkonen

Ferrari è pronta a rivedere qualche ruolo del personale della gestione sportiva: alcuni avvicendamenti si sono resi necessari specie dopo l’addio dell’ex ingegnere di pista di Kimi Raikkonen, Dave Greenwood, direzione WEC con il team Manor.

Il posto lasciato vacante da Greenwood sarà affidato a Carlo Santi: per l’ingegnere italiano si tratterà di una promozione visto che fino alla scorsa stagione occupava il ruolo di Data Engeneer dello stesso pilota finlandese.

Novità sono previste anche nella formazione in pista della Ferrari 2018. Il ruolo di responsabile dei motori,
precedentemente ricoperto da Mattia Binotto, sarà affidato a Claudio Albertini, ex responsabile dei motori dei team clienti, che andrà ad affiancare il già operativo Jock Clear.

Intanto il prossimo capo dei meccanici sarà Christian Corradini, anche per lui si tratterà di una promozione, un ruolo che non aveva una figura di riferimento dall’inverno scorso con il passaggio del modenese Francesco Uguzzoni ad altra mansione.

Le ultime mosse della scuderia di Maranello confermano il trend che si è deciso di intraprendere ovvero crescere grazie ad una politica interna volta a permettere di fare carriera ai dipendenti del team.

Unica entrata dall’esterno potrebbe essere Marco Matassa che andrebbe a ricoprire il ruolo di responsabile della Ferrari Drivers Accademy, assieme a Massimo Rivola.

Topics
Continua la lettura

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *