Curiosità dalla F1Fernando AlonsoMcLaren Honda

24 ore di Daytona | Fernando Alonso si prepara per il test Roar!

Fernando Alonso non vede l’ora di disputare il test Roar e poi la 24 ore di Daytona. Ormai è tutto pronto e sia lui che i tifosi, sono pronti per iniziare questa nuova avventura!

Fernando Alonso è arrivato al Daytona International Speedway, per iniziare i preparativi per il test Roar di questo fine settimana, prima della 24 ore di Daytona che si terrà a fine gennaio. Il due volte Campione del Mondo di Formula 1 a riguardo ha affermato: “E’ stato abbastanza impressionante, ho avuto una sensazione simile a quella avuta ad Indianapolis. Arrivare per la prima volta a un enorme speedway e vedere tutte le tribune, le strutture, le dimensioni di tutto è molto suggestivo. Questo è ovviamente molto, molto grande, e dà la sensazione di essere in una gara che è davvero unica, un evento iconico per gli sport motoristici”.

Fernando Alonso si unirà al pilota di riserva della McLaren in Formula 1 Lando Norris, e Phil Hanson nella United Autosports Ligier JSP217 LMP2 Gibson. Il test Roar e la successiva 24 ore del 27-28 gennaio concorrono alla creazione di molti primati per il pilota spagnolo, compresa la sua prima corsa su un circuito di alta quota. “Vi sono molte cose nuove per me, ho visto il tracciato ed è piuttosto ripido rispetto a quello di Indianapolis. Non vedo l’ora di provare come ci si sente in macchina, ma bisogna condividere la macchina, l’assetto, la posizione del sedile, ci sono molte cose che bisogna condividere, ma è una bella sfida”, così ha dichiarato Fernando Alonso, che ha proseguito dicendo.

“Una sfida con molte novità, come la gestione del traffico, le mescole e la guida notturna, ma non vedo l’ora. Sono qui con la squadra giusta e con i compagni giusti, sarà una bella esperienza, sono sicuro che quando abbasseremo la visiera cercheremo di vincere la gara. Sono felice di essere qui. Quest’anno ci sono piloti molto forti, penso che la classe Prototype sia la migliore quest’anno per Daytona e vedremo quanto saranno forti tutte le squadre che parteciperanno quest’anno. Sarà una grande sfida per noi, ma saremo in pista contro i migliori, perciò è tutto così bello”. Il test Roar riunirà 20 prototipi e 30 vetture GT (nove GT Le Mans, 21 GT Daytona).

La 24 ore di Daytona sarà il secondo evento americano oltre la Formula 1, a cui Fernando Alonso partecipa in meno di un anno. Quindi viene lecito chiedersi se ha qualche ambizione per competere anche nell’altra gara di Daytona, la Daytona 500 della NASCAR. Il pilota spagnolo a riguardo ha dichiarato: “Non ancora, penso che sia una tecnica di guida molto diversa. Le auto NASCAR sono uniche nel loro modo di guidare, ma non ho deciso nulla al momento. Sono stato ad Indianapolis a maggio, al Gran Premio degli Stati Uniti ad ottobre esattamente al Circuito delle Americhe di Austin ed ora a Daytona per la 24 ore. Ciò significa che negli ultimi sei o sette mesi sono stato in America tre volte per tre grandi eventi, il che mi fa sorridere”.

Si parte dalle 9 ora locale (15 ora italiana), ma ecco di seguito tutti gli orari locali in cui si svolgeranno i tre giorni di test:

C’è gran fermento per questa nuova avventura, anche da parte dei tifosi dello spagnolo, che lo seguono con grande ammirazione e curiosità, prestando molta attenzione non solo agli account social ufficiali dello stesso pilota, ma anche a quelli della McLaren e dell’organizzazione della 24 ore di Daytona, da cui sono emersi vari scatti della giornata odierna, giornata dedicata alle interviste ed alla preparazione in vista del weekend di test. Ecco di seguito le foto:

Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti!

Tags
Show More

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *