Dichiarazioni dei PilotiFormula 1 2017Scuderia FerrariSebastian Vettel

Formula 1 | Sebastian Vettel torna sui suoi passi: “Dopo Baku ho provato una delle sensazioni peggiori”

Il pilota della Ferrari ripensa agli episodi che gli sono costati il mondiale 2017 e riconosce di aver commesso un grave errore a Baku, episodio che ricorda come uno dei peggiori della sua carriera

Uno degli episodi che sono stati maggiormente oggetto di critica durante la stagione 2017 è stato sicuramente l’incidente che ha visto come protagonisti Sebastian Vettel e Lewis Hamilton durante il Gran Premio di Baku.

Durante la gara, infatti, il pilota della Ferrari aveva mandato a monte la propria corsa  andando a colpire l’inglese della Mercedes, appena prima della ripartenza dietro la safety car. Vettel si era subito difeso, sottolineando come Hamilton avesse rallentato molto più del necessario, non lasciandogli quindi il tempo di reagire ed evitare il contatto.

In seguito a questo episodio, la polemica che ne era nata si era conclusa con un’udienza a Parigi, in presenza del presidente della FIA Jean Todt: Vettel ne era uscito incolume, evitando una pesante penalizzazione, scusandosi pubblicamente per l’accaduto e  dichiarandosi come unico responsabile. In seguito, aveva sistemato al telefono le cose con Hamilton, in modo da affrontare la successiva gara in Austria con un umore più rilassato.

Oggi, però, il tedesco della Ferrari non riesce ancora a cancellare quanto accaduto e, durante la cerimonia di premiazione della FIA, ha affermato che l’episodio di Baku è stato per lui un vero e proprio colpo psicologico che gli è costato veramente caro, non solo in ottica mondiale.

Ripercorrendo quelli che sono stati gli episodi che hanno influito maggiormente sulla perdita del Titolo, Vettel non riesce a trovarne qualcuno che sia comparabile alla rabbia e alla frustrazione provata proprio durante la gara di Baku.

“A volte le cose non vanno come dovrebbero andare, ma bisogna andare avanti. Nella vita in generale, naturalmente, stai molto peggio quando accadono cose che ti infastidiscono. La sensazione peggiore l’ho provata sicuramente dopo Baku, perché ho perso la gara per qualcosa di inutile”.

Tuttavia, nonostante questo episodio, Vettel ha voluto rimarcare come per la Ferrari sia stata comunque una buona stagione, anche se il team deve ora fare leva sulle debolezze del 2017 per tornare a essere competitivo il prossimo anno.

Tags
Show More

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *