Brendon HartleyDaniil KvyatFormula 1 2017Pierre GaslyRed Bull RacingScuderia Toro Rosso

Formula 1 | Helmut Marko: “Kvyat più talentuoso di Hartley e Gasly”

Secondo il dottor Marko, Daniil Kvyat ha più talento dell’attuale duo Toro Rosso ma le sue performance sono calate dopo il primo anno alla Red Bull

Helmut Marko, consulente ufficiale della Red Bull per la Formula 1, ha ridipinto la figura di Daniil Kvyat in una recente intervista. Il mentore austriaco ha infatti affermato che il 23enne russo sia più talentuoso degli attuali piloti Toro Rosso Brendon Hartley e Pierre Gasly, ma abbia perso la sua velocità nel corso delle ultime due stagioni.

La carriera del giovane pilota del programma Red Bull ha subito un notevole push nel 2015 quando è stato promosso nel top team dei bibitari. Nel 2016, tuttavia, è iniziata la sua progressiva discesa dopo il GP Russia con il celeberrimo swap con Max Verstappen. Il culmine è stato raggiunto nella seconda metà di questa stagione quando è stato sostituito da Pierre Gasly dal GP Malesia, reingaggiato per il GP degli Stati Uniti, per poi essere definitivamente rilasciato dalla compagnia. 

Il dottor Marko ai microfoni di motorsport.com ha dichiarato di essere d’accordo sul fatto che Kvyat abbia più talento di Hartley e Gasly. “Sfortunatamente lo ha dimostrato solo nel suo primo anno in Toro Rosso e nel suo primo anno in Red Bull, dopodiché le sue prestazioni sono calate drasticamente. Ha avuto problemi ai freni, con gli pneumatici, che Daniel non ha avuto. In breve, gli è successo qualcosa a livello mentale. Ha perso la sua velocità e la sua disinvoltura.”

“Non sappiamo cosa sia accaduto. Abbiamo provato in tanti modi, ma la sua velocità non è tornata. Inoltre ci sono stati troppi incidenti alla partenza e le reazioni di Kvyat non sono state delle migliori. Si è chiuso sempre di più in se stesso e non voleva che gli altri gli dicessero cosa fare.” ha continuato Marko.

“E’ un peccato, perché ricordo che in GP3 a Monza e SPA aveva completamente sbaragliato gli avversari. Anche in Toro Rosso c’è stata una gara in cui è partito dal fondo ed è riuscito a risalire (GP Italia 2014). Ha continuato ad attaccare Raikkonen fino a quando i suoi freni non si sono guastati. Ha avuto delle gare sensazionali.

Riguardo a un possibile ritorno in Formula 1, Kvyat è in lizza per il sedile Williams nonostante il favorito sia un altro russo, Sergey Sirotkin.

 

 

Tags
Show More

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *