Formula 1 Liberty Media layout piste

Formula 1 | Liberty Media, Brawn: “Idea di cambiare il layout di alcuni circuiti per migliorare le gare”

Sono molte le modifiche ideate e messe in atto da Liberty Media in Formula 1, dopo il logo presto alcune piste potrebbero cambiare layout

Detto fatto! Da quando i nuovi proprietari della Liberty Media hanno preso a tutti gli effetti i comandi della Formula 1, nel corso di questa stagione abbiamo visto numerose modifiche ideate e messe in atto, tra le quali ricordiamo il logo, che insieme ad altre hanno fatto discutere e storcere il naso, altre sicuramente lo faranno non appena verranno messe su, come per esempio l’idea di ritoccare i layout di alcune piste inserite nel calendario agonistico.

A tal proposito ne ha parlato di recente Ross Brawn, direttore della Formula 1 che ha rivelato che Liberty Media sta pensando a come modificare i layout delle piste e che sicuramente saranno realizzate per i prossimi anni con l’obiettivo di migliorare lo spettacolo in gara.

Negli ultimi anni, e in quest’ultimo periodo si stanno svolgendo molte ricerche che riguardano anche le forme delle monoposto per migliorare e rendere più facili i sorpassi in gara, che negli ultimi anni sono diventati pressoché difficili se non impossibili, con le monoposto che tante volte trovano difficoltà ad avvicinarsi alle avversarie così da poter innescare le manovre di sorpasso.

Ross Brawn ha rivelato che anche le piste possono subire modifiche: “Il programma aerodinamico per migliorare i sorpassi è già in svolgimento, mentre sta per iniziare quello legato alle piste. Ci siamo impegnati con alcuni circuiti per ideare delle possibili modifiche da attuare per migliorare le corse”.

Formula 1 Liberty Media Brawn layout pisteAttualmente sempre secondo Brawn, Liberty Media sta studiando a fondo per risolvere questa questione, ripercorrendo la storia delle piste e riuscire a trovare gli elementi necessari per riprodurre e rendere le corse di nuovo più attraenti per i tifosi e gli appassionati della Formula 1: “Abbiamo iniziato a cercare nei nostri archivi e domandandoci se ci sono stati periodi in cui in gara si sorpassava di più, e se ci sono state piste in cui c’erano più sorpassi. Rispondendo a tali quesiti facendo un’analisi statistica. La cosa a cui dovremo pensare non è legato solo ai sorpassi. Non sono forzatamente una cosa buona fine a se stessa, bisogna cercare di rendere più belle le corse facendo duellare le monoposto. Le belle gare possono anche risultare quelle senza sorpassi forzati. Chi è davanti può anche rimanerci, ma sono le dinamiche a essere differenti. Sono discorsi più complesse rispetto al contare semplicemente il numero di sorpassi.”

“Stiamo cercando di studiare la possibilità di creare linee differenti di guida per cercare di rendere più spettacolari gli attacchi e le difese. Stiamo studiando per offrire cose migliori anche sotto questo punto di vista”, ha così proseguito il discorso Ross Brawn.

Ross Brawn in conclusione, ha parlato dell’idea anche di modificare gli asfalti, dato che alcune piste presentano un fondo liscio, che non offrono un bellissimo spettacolo in termini di duelli in pista: “L’asfalto è molto importante nelle corse perché il tipo di superficie può creare diversi livelli di degrado delle gomme ed è utile perché si iniziano a ottenere differenze prestazionali. Se rivediamo alcune delle gare più belle che ci sono state nel 2017, abbiamo spesso notato diversi livelli di degrado delle gomme e spesso abbiamo visto duelli grazie a questo fattore. L’asfalto diventa così molto importante a livello di spettacolo durante le corse”.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un’altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.