Formula 1 2017Lance StrollWilliams Martini Racing

Formula 1 | Lance Stroll: “E’ stato un grande anno, non mi importa se gli altri non lo pensano”

La pioggia di critiche non ha debilitato Lance Stroll che dopo una buona seconda parte di stagione valuta come molto positivo il suo primo anno in Formula 1

Le prime gare di Lance Stroll in Formula 1 sono state accompagnate da una scia di scetticismo forte nel valutare un pilota che si affacciava alla. categoria con l’etichetta di “pay-driver”. Nella seconda metà di stagione il pilota canadese è riuscito a ritagliarsi uno spazio adeguato concludendo la stagione con una minima differenza in termini di punti rispetto ad un veterano come Felipe Massa, suo compagno di team.

Il punto più alto della stagione del canadese è stato senza ombra di dubbio il podio conquistato a Baku, una terza posizione che sarebbe potuto essere seconda senza il sorpasso al fotofinish subito da Valtteri Bottas. Inoltre, quello di Stroll, è stato l’unico podio conquistato da una vettura non Mercedes, Ferrari o Red Bull, insomma una bella soddisfazione, se pur arrivato in condizioni particolari.

Il figlio del magnate Lawrence Stroll ha mostrato ottime doti anche sul bagnato riuscendo addirittura a conquistate la prima fila al Gran Premio d’Italia. Il pilota Williams ha voluto rispondere alle tante critiche che lo hanno accompagnato per l’intera stagione.

“Penso di aver dimostrato di esser veloce, se la gente non vuole vederlo è un problema loro, – ha dichiarato Stroll a Motorsport.com – non ho mai fatto niente per dimostrare agli altri, l’ho fatto per me e ciò mi ha dato le motivazioni fino ad ora. Non voglio dimostrare a qualcuno che ha torto ma voglio dimostrare a me stesso di esser capace.”

“Voglio trarre il meglio da ciò che faccio e non sono cambiato rispetto a otto mesi fa, sono la stessa persona di quella che si trovava in difficoltà ad inizio stagione.”

E’ stata una grande stagione dove abbiamo ottenuto dei buoni risultati e battuto qualche record. Ad inizio stagione avrei firmato per finire il mio primo anno in Formula 1 con 40 punti mondiali.”

“Ovviamente ci sono cose sulle quali dovremo lavorare questo inverno per tornare più forti l’anno prossimo. Solo l’esperienza potrà farmi fare un passo in avanti, per il resto sono molto contento di come sia andata la mia prima stagione.”

Tags
Show More

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *