Formula 1 2017Formula 1 2018McLaren Honda

Formula 1 | La McLaren conferma che il motore Renault è perfettamente integrato

Nonostante il cambio di motorista effettuato con due settimane di ritardo, la McLaren conferma che il motore Renault è stato integrato perfettamente con il telaio. Sarà la stagione giusta per la McLaren per tornare ad essere competitiva?

La McLaren ha già confermato che il lavoro di integrazione del motore Renault nel telaio per il 2018 è stato perfettamente completato. Il team di Woking non ha avuto problemi nell’integrare l’unità di potenza francese nella loro vettura per il 2018, quindi, nonostante abbia deciso di cambiare motorista con due settimane di ritardo, tale ritardo non ha creato problemi e si è svolto tutto correttamente con successo. Eric Boullier, il Team Principal della McLaren è stato incaricato di trattare questo argomento. Il francese afferma che l’integrazione del motore Renault nel telaio britannico è stato un processo regolare e non sono stati riscontrati grossi problemi.

Eric Boullier ha affermato che il processo non è stato più complicato rispetto a quando si lavorava con Honda durante l’inverno, perciò ha detto: “Questo cambio di motore è stato molto fluido. La sfida di integrazione del telaio non è stata più difficile rispetto a quella fatta con Honda. La Renault è abituata a lavorare con diverse squadre, quindi sono molto ben organizzate per questo. E, ad essere onesti, oggi è un lavoro che è già finito. Tutti i design del telaio e del motore sono ben integrati e ora è solo una questione di svilupparci in termini prestazionali”.

D’altra parte, a differenza delle passate stagioni, nel team McLaren non vogliono creare false aspettative prima di mostrare la vera prestazione della vettura in pista. Dopo alcuni inverni positivi con la Honda, prendendo un grande fiasco poi in pista durante la stagione, Eric Boullier è prudente e non anticipa nulla, infatti a riguardo ha dichiarato: “È meglio non dire nulla perché genererei false aspettative. Il meglio che possiamo fare è concentrarci e mostrare il nostro livello in pista il prossimo anno. Il cambio con Renault motiva la squadra, e questo rende tutti ansiosi di vedere la McLaren a Melbourne. Non so cosa farà la Red Bull in inverno. Certo, ci saranno alcuni cambiamenti aerodinamici nei regolamenti. La Red Bull è davvero un riferimento, quindi per noi l’obiettivo sarà quello di essere in grado di sfidarli l’anno prossimo”.

Tags
Prosegui la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 25 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Vedi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *