formula 1 penalità

Formula 1 | Il Consiglio Mondiale approva modifiche al sistema delle penalità

Piccole semplificazioni al sistema delle penalità, che l’anno prossimo dovrebbero essere molto diffuse, visti i 3 motori disponibili a fronte di 21 gare

Piccole novità sul fronte delle sanzioni sulla griglia di partenza sono emerse dal Consiglio Mondiale di mercoledì. Con soli tre motori a disposizione dei team nel 2018, è fortissimo il rischio di trovarsi a subire penalità per avere ecceduto il numero massimo di power unit utilizzabili, come del resto è accaduto quest’anno, quando i motori a disposizione erano invece 4. Ross Brawn ha descritto come una “farsa” il sistema delle penalità degli ultimi anni, che vedeva certi piloti accumulare addirittura 50 posizioni di penalità per la sostituzione di diversi elementi della power unit.

Dal 2018, il sistema verrà in una certa misura semplificato. Chi subirà infatti dalle 15 posizioni di penalità in su, dovrà partire direttamente dal fondo della griglia. Inoltre, come recita lo stesso comunicato diffuso dalla FIA, se più piloti ricevono la stessa penalità, “la griglia verrà decisa in base a chi ha subito la penalità prima e chi dopo”. Decisioni doverose da prendere, visto che nel 2018, già da metà stagione, sarà probabile vedere piloti incappare in sanzioni. Non solo, infatti, saranno tre i motori disponibili, ma salirà anche il numero delle gare, che arriveranno a 21 come nel 2016.

Secondo motorsport.com, altre novità emerse dal Consiglio hanno riguardato aspetti come il posizionamento delle telecamere, che sarà un po’ diverso per via dell’aggiunta dell’Halo, l’introduzione di un peso e una misura minima per le batterie e qualche modifica al programma degli eventi per avere maggiore flessibilità. Il Consiglio ha poi stabilito che gli eventi dimostrativi non possono superare i 50 km e in ogni caso non devono costituire dei test e che i test con vetture di anni precedenti devono svolgersi su circuiti a cui la FIA ha assegnato una licenza di Grado 1.

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d’anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l’era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.