Felipe MassaFormula 1 2017

Formula 1 | Felipe Massa dispiaciuto per quel che è accaduto alla 500 Miglia del Kart

L’ex pilota di Formula 1 Felipe Massa si è scusato dopo che uno dei suoi compagni di squadra ha tentato di strangolare uno dei suoi rivali, dopo essere usciti di pista dalla 500 Miglia del Kart

Rodrigo Dantas che stava guidando il secondo kart per la squadra di Felipe Massa, stava battagliando con l’ex World Series della Nissan e il pilota del Grand Prix A1, Tuka Rocha che era in seconda posizione e stava cercando di prendere il leader Felipe Massa. Dopo ripetuti contatti tra di loro, Rocha ha buttato Dantas fuori pista, ed entrambi i kart si sono fermati nella tyrewall. I piloti sono usciti dai rispettivi kart ed hanno iniziato una rissa. Dantas poi ha bloccato Rocha a terra mentre tirava ripetutamente pugni sul casco e poi ha cercato di strangolarlo. Per terminare la rissa ci sono volute le guardie di sicurezza e tutto ciò ha determinato la squalifica di tutti i kart delle due squadre, MDG Matrix e Sambaiba Centerbus Racing.

C’era stata in precedenza una battaglia tra le squadre per tutta la durata della gara, che è durata poco meno di 12 ore, e Felipe Massa ha detto che questo è stato il catalizzatore di ciò che è accaduto, infatti ha affermato: “Da quello che ho visto si è verificata una guerra all’interno della pista e per me è molto triste tutto ciò. Non è stata una mia decisione, anche se stavo guidando il kart principale. Mi scuso con tutti per quello che è successo oggi, non ho mai visto nulla di simile nella mia carriera. La competizione deve essere all’interno della pista, ma mai in questo modo”. L‘organizzatore dell’evento Felipe Giaffone dopo la gara ha dichiarato: “Prenderemo le misure appropriate per bandire i colpevoli ed evitare queste spiacevoli scene”.

Con il team Hero #71 Rubens Barrichello ha vinto l’evento. La squadra era a due giri dal duello per il comando ed ha poi ereditato il primo posto. La squadra comprendeva Barrichello, Giaffone, Rafael Suzuki, Gary Carlton, Diego Nunes, Beto Cavaleiro, Porto Kiko, Arthur Leist, Rafael Martins, Dudu Barrichello e Joao Cunha. “È una situazione unica e incredibile vincere la 500 miglia con mio figlio”, ha dichiarato Rubens Barrichello. “Lo amo così tanto e devo congratularmi con tutto il team per l’ottimo lavoro svolto” ha così concluso. Il figlio Dudu ha affermato: “È stato un finale strano, qualcosa che non avevo mai visto accadere in pista, ma sono davvero felice per la vittoria e per essere salito sul podio con mio padre”.

Tags
Show More

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *