Daniel RicciardoFormula 1 2017Max VerstappenRed Bull Racing

Formula 1 | Christian Horner: “Max e Daniel sono i migliori con cui si possa lavorare”

Il team principal della Red Bull ha tirato le somme del mondiale 2017, ripercorrendo quelli che sono state le principali difficoltà incontrate dai due piloti, anche se oggi entrambi sono quasi allo stesso livello

A pochi giorni dalla conclusione del 2017, Christian Horner tira le somme di quella che è stata la stagione dei suoi due piloti Red Bull.

Secondo quanto dichiarato per Motorsport.com, il team principal della scuderia austriaca ritiene che Max Verstappen abbia avuto una stagione leggermente più fortunata rispetto a quella del compagno di squadra, Daniel Ricciardo.

Verstappen, infatti, ha chiuso a 32 punti da Ricciardo, segnando però il maggior numero di vittorie e mostrando migliori performance sia durante la gare che durante le qualifiche.

“Max ha davvero fatto un buon lavoro quest’anno, specialmente durante le qualifiche del sabato: Daniel ha dovuto combattere per stare al passo con lui, anche se i margini tra i due erano spesso molto piccoli”.

Le prime fasi della stagione, in particolare, hanno coinvolto soprattutto Verstappen in quanto ai problemi di affidabilità, mentre le battute finali del Mondiale hanno causato più difficoltà al compagno di squadra. Tuttavia, secondo Horner, Ricciardo ha saputo gestire bene lo stress e le delusioni dei problemi che lo hanno visto protagonista.

“È stato difficile per lui, ma ha più esperienza e ha già affrontato dei momenti di difficoltà. Penso che li abbia gestiti veramente bene e, tutto sommato, ha avuto una buona stagione: alcuni dei suoi sorpassi, quest’anno, sono stati fenomenali”.

Horner, tuttavia, ha sottolineato come durante il Mondiale ci sia stata qualche scintilla tra i due piloti, soprattutto dopo il contatto in Ungheria; nonostante questo, però, il team principal ha più volte elogiato i due piloti, che nonostante le controversie hanno sempre provato grande rispetto l’uno per l’altro.

“Hanno corso entrambi molto bene. Come coppia di piloti è la migliore con cui si possa lavorare: vanno d’accordo e hanno molto rispetto l’uno dell’altro. Sono rivali in pista, ma si rispettano molto, anche per la squadra”.

 

Topics
Continua la lettura

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Aspetta! C'è dell'altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *