Ross Brawn nuovi layout circuiti

Formula 1 | Ross Brawn al lavoro per migliorare lo spettacolo in pista

Il responsabile dell’area sportiva di Liberty Media, Ross Brawn, valuta alternative per migliorare lo spettacolo delle gare, al vaglio nuovi layout

La parola che continua ad echeggiare per Liberty Media è cambiamento: già nel primo anno della nuova proprietà americana si è provato ad intervenire per aumentare lo spettacolo offerto nel paddock: dal road show per le strade di Londra alla drivers parade nelle vie di Milano passando per il dj set sul podio di Città del Messico.

Novità che unite al cambiamento dell’aerodinamica delle vetture hanno cominciato a riaccendere l’entusiasmo dei milioni di fans in tutto il mondo. Mentre la Formula 1 diventa sempre più social urge risolvere un problema: il sorpasso.

Le nuove vetture 2018 più larghe e con una maggior influenza aerodinamica hanno ampliato il problema del sorpasso spesso ridotto ad un semplice scambio di posizione per effetto del DRS. Ross Brawn, responsabile dell’area sportiva Liberty Media, è intervenuto a sostegno di questa tesi argomentando la necessità portare avanti nuove proposte per ovviare a questo problema.

Una soluzione, per bocca dello stesso Brawn, consisterebbe nel modificare i layout di alcuni circuiti e renderli maggiormente utili al sorpasso: “Stiamo già parlando con alcuni circuiti – ha esordito l’ex ferrarista al portale tedesco Motorsport-total – si tratta di cambiamenti che dovrebbero migliorare le gare.”

Secondo Brawn, sarebbe necessario prendere in considerazione le stagioni con i numeri di cambi di posizione più rilevanti analizzandole in modo statistico: “E’ un qualcosa che possiamo analizzare statisticamente. Questo è un aspetto molto importante dell’automobilismo. A priori non è necessariamente una buona soluzione, c’è molto da pensare a cosa si tratta ovvero due vetture che si combattono a vicenda.”

Un circuito che può essere preso come riferimento è quello di Austin: un layout che comprende diverse tipologie di curve e lunghi tratti rettilinei, uniti ad una superficie piuttosto sollecitante per gli pneumatici; insomma un perfetto mix che lo stesso Ross Brawn dice favorevole per effettuare valutazioni: “Austin è una pista che serve da esempio. Tutto quello che studiamo deve portare ad una Formula 1 migliore.”

Scritto da: Samuele Fassino

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.