Lewis Hamilton non ho imparato nulla da Rosberg

Formula 1 | Lewis Hamilton: “Non ho mai avuto bisogno dell’aiuto di Rosberg”

‘Fernando Alonso l’unico dal quale ho imparato qualcosa’: Lewis Hamilton torna anche su Rosberg dal quale dice di non aver appreso nulla

Lewis Hamilton, neo quattro-volte campione del mondo, è tornato a parlare dei suoi compagni di team del passato. Il pilota britannico ha voluto evidenziare come Fernando Alonso sia stato l’unico team-mate in grado di trasmettergli qualcosa di nuovo.

Va detto che l’esperienza con l’asturiano coincide con la prima stagione nella top-class del motorsport a quattro-ruote di Hamilton che da rookie è stato in grado di giocarsi il titolo mondiale, proprio con Alonso e con Kimi Raikkonen, sino all’ultima gara della stagione.

Quella con l’ex ferrarista non è stata un’esperienza semplice, ricca di screzi che ha portato Alonso a rompere con McLaren per riaccasarsi a Renault l’anno successivo. Sin dal primo anno si era inteso come Lewis Hamilton potesse essere uno scomodo compagno di squadra per chiunque.

Se l’attuale pilota Mercedes ha speso buone parole per Alonso non si può dire che abbia fatto lo stesso nei riguardi di Nico Rosberg. Che Hamilton non lo abbia mai considerato al suo livello lo si era capito dallo snobismo nei suoi confronti nei quattro anni di convivenza, ora l’inglese dice di non aver imparato nulla dall’ex pilota di Formula 1, nonché campione del mondo.

Da Rosberg direi zero, – ha esordito Hamilton in un’intervista rilasciata a CNN The Circuit – l’unico partner da cui ho veramente imparato qualcosa è Fernando Alonso, nel mio primo anno di Formula 1, dopo di ciò, avevo l’esperienza, non sentivo di dovermi fare aiutare in qualche modo da un altro pilota.”

“Penso di esser entrato nel team con buone energie ma oggi la mia etica di lavoro è molto migliorata, quindi se avessi applicato ciò dall’inizio probabilmente ora avrei cinque campionati del mondo ma non lo cambierei per nulla con essere un pilota e l’uomo che sono oggi.”

“L’aspetto mentale è stato fondamentale quest’anno, lo è per molti dei migliori atleti che gareggiano, lo è ogni piccolo dettaglio; stiamo parlando di piccole percentuali, penso che in realtà, per me, siano state la più grande differenza.”

Scritto da: Samuele Fassino

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.