Lewis Hamilton ha avvisato Sebastian Vettel, per non avere problemi non doveva mancargli di rispetto

Formula 1 | Lewis Hamilton dopo il GP di Baku avverte Sebastian Vettel: “Non mancarmi più di rispetto così!”

Lewis Hamilton dopo il GP di Baku ha avvisato Sebastian Vettel di non comportarsi più in quel modo nei suoi confronti per evitare problemi e polemiche

Il neo Campione del Mondo Lewis Hamilton, durante un’intervista concessa al programma “The Flying Lap” di Motorsport.tv ha rivelato alcuni retroscena a riguardo della vicenda che lo ha visto protagonista insieme a Sebastian Vettel, durante il Gran Premio dell’Azerbaijan. A seguito di una ripartenza dopo le varie Safety Car che hanno caratterizzato la gara, Sebastian Vettel innervosito dal fatto che secondo lui Lewis Hamilton ha rallentato vistosamente, lo ha tamponato, per poi affiancarlo e speronarlo tramite un contatto tra le ruote anteriori. Lewis Hamilton dopo la gara ha detto in privato a Sebastian Vettel di non mancargli mai più così di rispetto.

Infatti quando al pilota britannico è stato chiesto quale fosse stata la sua reazione a seguito del comportamento del pilota tedesco della Ferrari nei suoi confronti, e cosa gli avesse detto in privato, lui ha affermato: “Quando ho parlato con lui a fine gara, gli ho detto di non mancarmi mai più di rispetto in questo modo, altrimenti avremo avuto dei problemi. Non ho mai detto tutto ciò a nessun altro ed a dir la verità non so neanche cosa pensasse di fare comportandosi così, veramente non mi sono mai trovato in una situazione del genere. Immagino che ogni persona reagisce in maniera diversa quando si trova sotto pressione, ma credo anche che ci sia un limite a tutto”.

“Ho preferito rimanere tranquillo per evitare ulteriori problemi e strascichi. Non avevo voglia di creare polemiche, anche perché credo che ci siano modi differenti per gestire le cose, senza creare questioni. Non avevo alcuna intenzione di lasciarmi influenzare negativamente da ciò che avrebbe potuto dirmi o di reagire in malo modo allontanandomi così da ciò che desideravo raggiungere alla fine della stagione. Nessuno mi avrebbe distratto dall’obiettivo finale che mi ero prefissato di raggiungere. Tramite l’esperienza impariamo a gestire le varie situazioni in ci possiamo trovare e le sensazioni differente che si provano, anche se ovviamente ognuno lo fa in modo diverso” ha così concluso Lewis Hamilton.

Scritto da: Sabrina Aceto

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 25 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l’aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.