L'Australian Grand Prix boccia le modifiche sul circuito perchè le ritiene inutili

Formula 1 | L’ Australian Grand Prix Corporation non attuerà alcune modifiche sul circuito australiano

L’ Australian Grand Prix Corporation non attuerà alcune significative modifiche sul circuito dell’Albert Park, definendole inutili e non vantaggiose per le corse

L’ Australian Grand Prix Corporation dopo aver effettuato alcuni controlli ha deciso che non attuerà delle significative modifiche nelle Curve 11 e 12. Tali modifiche consistevano in un significativo cambiamento di proporzioni in quello che è uno dei passaggi più veloci del circuito, per creare un’altra opportunità di sorpasso, infatti sostituendo tale passaggio con un secco cambio di direzione, i piloti sarebbero stati costretti ad effettuare una brusca frenata prima della curva. Anche il secondo rettilineo avrebbe subito delle modifiche, diventando non solo più veloce ma anche più lungo, con alla fine un secco cambio di direzione. Ma non è tutto, ci sarebbe stata anche un’altra zona per sfruttare il DRS. Tali modifiche però non verranno apportate al circuito, almeno non nel breve periodo.

Ciò che sembra una certezza è che in futuro verrà rifatto il manto stradale, anche se ancora non vi è una data precisa, ma per il resto, almeno per il momento, tutto rimarrà così com’è. L’ Australian Grand Prix Commission ha definito tali modifiche inutili e non vantaggiose per le corse e la FOM si è trovata d’accordo con tale valutazione. A riguardo, l’amministratore delegato dell’ Australian Grand Prix Commission ha dichiarato: “Vogliamo migliorare la pista, ma vogliamo farlo nel miglior modo possibile, perciò abbiamo fatto varie analisi ed abbiamo osservato varie opportunità per rendere tale tutto ciò, ma alla fine ci siamo resi conto che in modifiche del genere non ci sarebbe stato nulla di utile, per questo abbiamo ritenuto opportuno lasciare tutto com’è”.

Quindi il layout della pista per le prossime stagioni rimarrà uguale a come l’abbiamo visto finora, dal 1996. Quello che come abbiamo già detto verrà rifatto sarà il manto della pista, facendo però particolare attenzione al fatto che il circuito dell’Albert Park è costituito quasi interamente da strade pubbliche, perciò sarà necessario trovare soluzioni per evitare di limitare drasticamente il traffico quotidiano. È probabile che anche un’eventuale chiusura delle strade pubbliche abbia avuto un ruolo importante nell’indagine sulla modifica del layout. Melbourne e il circuito di Albert Park hanno un accordo in corso per ospitare il Gran Premio d’Australia fino almeno al 2023. Il round di apertura della stagione di Formula 1 del 2018 si terrà in pista tra il 22 e il 25 marzo.

Scritto da: Sabrina Aceto

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 25 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l’aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.