Formula 1 Haas F1 Team Gene

Formula 1 | Haas F1 Team, Gene: “Vogliamo vincere entro 10 anni, altrimenti ritengo di aver fallito”

A due Gran Premi dal termine, il Team Haas attraverso il suo boss ha parlato della situazione dichiarando di voler vincere una gara nei prossimi anni

Il Campionato del Mondo 2017, si appresta a volgere al termine con gli ultimi due Gran Premi da disputare e per il Team Haas F1, si sta per concludere la sua seconda stagione in Formula 1, con l’obiettivo di concluderla al meglio possibile, cercando di ottenere più punti possibili e scalare la classifica. Ma per il boss della Scuderia Statunitense, Gene Haas l’obiettivo per i prossimi 5 anni è quella di poter trovare un po’ più di competitività, con la possibilità di vincere un Gran Premio e poter sfidare per le prime posizioni e che se ciò non avverrà tra 5 anni, potrebbe considerare di aver fallito il progetto.

Il Team Haas ha esordito in Formula 1 lo scorso anno, nel 2016 al termine del quale è riuscita a concludere in 8° posizione in classifica costruttori, ottenendo anche dei buoni risultati, il migliore del quale al Gp Bahrain dove ha ottenuto un quinto posto. Poi all’inizio di questa stagione, la Scuderia era sembrata molto in forma e pronta a cercare di ottenere un risultato migliore, ma a questo punto del Campionato si ritrova di nuovo in 8° posizione ad un solo punto dietro alla Renault, con il miglior risultato ottenuto al Gp Austria, con il 6° posto conquistato da Romain Grosjean.

Ora, mancherebbero due Gran Premi prima di concludere la stagione e tutto può succedere, e possibili altri punti potrebbero arrivare per aiutare la Scuderia ad eventualmente raggiungere la Renault in classifica, ma in ogni caso questa posizione per il boss, Gene Haas, non è tra gli obiettivi che in squadra si sono prefissati.

In una recente intervista rilasciata per AutoWeek.com, il boss della Scuderia ha parlato della situazione della sua Scuderia a questo punto della stagione, e degli obiettivi che si sono prefissati fin dalla vigilia dell’esordio in Formula 1. Ecco le sue dichiarazioni a riguardo: “Penso che se dopo cinque anni noi staremo sempre in questa situazione e non dove vogliamo essere, poi dovremmo cercare di trovare una soluzione ed eventualmente ripensare se vogliamo ancora rimanere in Formula 1. Ma nei prossimi cinque anni arriveranno delle opportunità che potremmo sfruttare per trarre vantaggio. Speriamo, possa essere una di quelle che ti può catapultare almeno a metà classifica o un pò meglio, e quindi come se stessimo salendo una scaletta. Uno scalino alla volta”.

In conclusione: “Vorrei pensare che tra 10 anni, potremmo essere capaci di vincere una gara, e se ciò non arriverà, immagino che abbiamo fallito.”

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un’altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.