f1 gp brasile 2017 valtteri bottas

Formula 1 | GP Brasile 2017, Valtteri Bottas: “Deluso dal risultato, dovevamo vincere”

Il finlandese Valtteri Bottas dopo aver conquistato la pole position non è riuscito a conquistare il successo, facendosi beffare da Sebastian Vettel alla prima curva.

Valtteri Bottas conclude al secondo posto la gara in Brasile, autore della pole position al sabato non è riuscito a tenere dietro la Ferrari di Sebastian Vettel alla prima curva, pur restandogli ad una distanza minima non ha mai impensierito il successo del tedesco.

Purtroppo abbiamo perso la gara in partenza alla prima curva, ho sbagliato il rilascio della frizione e le ruote hanno pattinato troppo, dunque il mio scatto non è stato dei migliori – spiega Bottas con un volto tirato – Pensavo di avere più grip, invece non è stato così, ho provato a coprire l’interno della prima curva, ma negli specchietti ho visto solo Raikkonen dietro e Vettel mi è apparso di fianco senza che potessi tenermelo alle spalle. Me lo immaginavo, ma ormai è successo così e non posso farci nulla.Il passo di tutti noi era simile, abbiamo provato a mettere pressione a Sebastian Vettel avvicinandoci sempre di più e anticipando la sosta ai box tentando l’undercut. Purtroppo mi sono avvicinato ulteriormente, ma senza riuscire a passarlo. Successivamente ho dovuto pensare a gestire bene le gomme”

A fine gara è arrivata anche la tirata di orecchie dal nuovo campione del mondo non che compagno di box Lewis Hamilton sulla mancata vittoria di Valtteri Bottas: “Lui è un grande pilota e immagino abbia fatto bei sorpassi, ma aveva anche le gomme supersoft che garantivano maggiori prestazioni nel finale. Ripeto, io ci ho provato, ma quando tutti hanno il medesimo passo si fa molta fatica a superare chi ti precede per cui difendo la strategia scelta dal team per me. Lui doveva attaccare, io ero in una posizione diversa.Il fatto è che oggi eravamo alla pari delle Ferrari e non va bene perché dovremmo essere davanti noi. Sono un po’ deluso dopo la bella giornata di ieri non è positivo terminare con questo risultato, soprattutto considerando che dovrei lottare per il secondo posto in campionato. Ora ad Abu Dhabi mi servirà un miracolo”

Scritto da: Federico Crisetti

Federico Crisetti

Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano.
Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.