vettel brasile 2017

Formula 1 | GP Brasile 2017, Sebastian Vettel: “Non c’era margine di errore, abbiamo sempre spinto al massimo”

Il tedesco si gode il quinto successo stagionale, arrivato forse troppo tardi

A tre mesi e mezzo dall’ultimo successo in Ungheria, Sebastian Vettel va a riprendersi la vittoria, la quinta stagionale e l’ottava da ferrarista, arrivata forse troppo tardi a giochi già conclusi. Ma è un successo che dà morale, per il modo in cui è arrivato: Vettel ha sempre dominato, senza mai una sbavatura e senza partire nemmeno col favore della pole. Anche i numeri fanno tirare un sospiro di sollievo al tedesco: Seb ha infatti guadagnato 7 lunghezze su Bottas e arriverà ad Abu Dhabi con un vantaggio sul finlandese di 22 punti, che mettono quasi al sicuro la seconda piazza in campionato. Per Vettel è anche il quinto successo con la Ferrari nello stesso anno e così eguaglia quanto raccolto da Fernando Alonso nel 2010.

“Bellissimo arrivare con entrambe le macchine sul podio – ha commentato un raggiante Vettel – Cruciale è stata la partenza: ho avuto un buono scatto, ma poi ho pensato che Bottas potesse resistere e ho avuto paura di aver perso l’occasione. Ma alla prima frenata ho forzato all’interno e sono passato. Quello è stato il momento decisivo: poi abbiamo spinto al massimo per tutta la gara, cercando di controllare la Mercedes”.

“Il passo era simile per tutti noi. Non c’era margine di errore, perché eravamo tutti vicinissimi. Le Mercedes avevano qualcosa in più in termini di velocità di punta, così ad ogni giro bisognava cercare di avvantaggiarsi nel tratto misto. È stata dura, però, perché ogni volta vedevo la Mercedes vicina negli specchietti. Sono contento anche per come abbiamo gestito le gomme, perché oggi non ci siamo mai rilassati un attimo. Bisognava semplicemente spingere al massimo perché Bottas era vicinissimo”.

 

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d’anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l’era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.