f1 gp brasile 2017 max verstappen

Formula 1 | GP Brasile 2017, Max Verstappen: “Di più non potevamo ottenere”

Il prodigio della Red Bull Max Verstappen ha chiuso la qualifica al quarto posto, mentre il compagno di box quinto, ma partirà quindicesimo causa penalizzazioni, visti i valori in campo sembra il risultato migliore.

Come sempre le Red Bull il sabato si ridimensionano, Max Verstappen ha chiuso al quarto posto, mentre Daniel Ricciardo si è piazzato soltanto quinto ma causa sostituzioni al motore partirà quindicesimo; onestamente visti i valori in pista sembra il massimo risultato ottenibile.

Max Verstappen è un po’ deluso ma oramai siamo abituati a questo atteggiamento da parte della Red Bull : “Secondo me abbiamo fatto il massimo possibile, però non è il risultato che ci auguravamo di ottenere Abbiamo lottato un po’ troppo alla ricerca del bilanciamento giusto della macchina, ma onestamente eravamo consapevoli che sarebbe stata dura giocarcela con le Ferrari e le Mercedes su questa pista per via delle sue caratteristiche”. In ottica gara non sembra esserci margine di miglioramento purtroppo: “Diciamo che abbiamo massimizzato il possibile, ma non abbastanza rispetto alle aspettative. Per vincere la gara servirà fortuna, sinceramente il nostro passo non è ottimale o abbastanza competitivo, ma non si sa mai cosa potrà succedere davanti”.

L’australiano costretto anche questa domenica ad arretrare sulla griglia viste le diverse penalità accumulate durante il venerdì, si aspettava di più ma alla fine poteva ad ambire solo a stare davanti al proprio compagno di squadra: “Nella giornata di ieri eravamo competitivi. La Ferrari oggi ha trovato tanta competitività, così come sempre avviene per la Mercedes al sabato. Non è una novità per loro. Non so perché non siamo andati bene, il distacco era troppo grande. La macchina non è cambiata tanto da ieri, ma le Supersoft che ho usato in Q3 non andavano bene“. Dal lato suo però Daniel Ricciardo potrà puntare su un primo stint più lungo rispetto ai suoi rivali visto che partirà con la mescola più dura (la soft); in ottica gara si mostra fiducioso di poter recuperare: “Sono stato più contento con le Soft. Domani partirò in gara proprio con le Soft e spero di andare meglio Domani spero di fare 30-40 giri con le Soft per poi andare ai box e montare le Supersoft. Sarebbe fantastico se poi uscisse una Safety Car, così potrei spaccare tutto!”

Scritto da: Federico Crisetti

Federico Crisetti

Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano.
Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.