Conferenza Vettel giovedì Abu Dhabi

Formula 1 | GP Abu Dhabi 2017, Sebastian Vettel: “Sorpassi difficili? Così sono più gustosi”

Sebastian Vettel traccia un bilancio della sua terza stagione in Rosso, la prima che gli ha consentito di lottare per il titolo mondiale

Sebastian Vettel si appresta a scendere in pista su uno dei suoi tracciati preferiti dove, specialmente con Red Bull, ha ottenuto ottimi risultati. Quella di Abu Dhabi sarà l’ultima gara della stagione, non c’è dunque momento migliore per dare una valutazione a questa stagione.

Il tedesco traccia un bilancio positivo della sua annata: “Le macchine sono più divertenti da guidare. E’ quello che vogliamo noi piloti, perché rende le gare più divertenti. Alcune gare sono state noiose, ma non credo che abbiamo bisogno di più sorpassi.”

“E’ vero che a volta non si riesce a superare e questo è frustrante, ma quando invece ti riesce un sorpasso è molto gratificante. E il sorpasso deve essere qualcosa di guadagnato e non regalato. A volte bisogna solo rassegnarsi al fatto che una gara possa essere anche noiosa e che ce sarà un’altra a breve.”

“Il livello è molto alto e la Mercedes è stata molto competitiva negli ultimi anni e anche quest’anno, nonostante il cambio di regolamento ci abbia aiutati ad avvicinarci. L’ultimo passo è sempre il più difficile, ma è per questo che siamo qui. La squadra è pronta, inoltre abbiamo diversi progetti in cantiere: alcuni arriveranno molto presto, altri richiederanno più tempo.”

Soddisfazione, dalle parole di Sebastian Vettel, che deriva soprattutto dall’essere riusciti, lui ed il team, a compiere un grosso salto di qualità rispetto alla stagione precedente: “Abbiamo fatto un passo avanti enorme rispetto al 2016.”

Ce la siamo giocata testa a testa a livello di sviluppo. Storicamente, perdevamo sempre qualcosa durante la stagione da questo punto di vista quest’anno invece abbiamo mostrato sempre un buon potenziale e questo significa che stiamo facendo bene.”

“Ci sono state due o tre gare che sono andate storte e le abbiamo pagate a caro prezzo, ma per il resto siamo stati veloci e costanti per tutto l’anno. Alla fine, non è bastato per arrivare fino all’ultima gara. Ora però sappiamo cosa dobbiamo fare.”

“Se possiamo fare uno passo in avanti simile per il prossimo anno, sarà una passeggiata. Ma è una battuta tedesca, non fraintendetemi. Quello che voglio dire è che penso che il passo avanti che abbiamo fatto quest’anno sia stato incredibile. Il modo in cui la squadra ha realizzato una vettura competitiva fin dall’inizio dell’anno, sia a livello di telaio che di motore è incredibile.”

“Siamo stati vicini per la maggior parte dell’anno, purtroppo non abbastanza quando era più importante, ma è quello che è successo. Questo però ci ha permesso di trarre delle lezioni che sicuramente ci saranno utili l’anno prossimo.”

Dopo Yas Marina focus sul 2018: “E’ stata difficile ma penso che sia positivo che abbiamo avuto un paio di gare per avvicinarci alla prossima stagione. Tutti stanno spingendo forte, ma io sono sicuro che abbiamo le persone giuste e credo che lo abbiamo dimostrato quest’anno. Abbiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno, ma si ricomincerà l’anno prossimo.”

Infine, chi meglio tra lui ed il rivale Hamilton? Lewis è quello che ha fatto meno errori, quindi è stato il migliore, quella di Spa è stata una gara intensa contro di lui, ho avuto una possibilità, ma Lewis è stato molto bravo a difendersi all’Eau Rouge.”

Scritto da: Samuele Fassino

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.