Formula 1 | GP Abu Dhabi 2017, Sebastian Vettel: “Ho dato il massimo, ma ci manca ancora qualcosa”

Dopo una gara anonima, il tedesco della Ferrari conclude il suo mondiale conquistando il terzo posto in gara e assicurando di tornare nel 2018 più forte di prima

Per Sebastian Vettel il Mondiale 2017 si è concluso con una terza posizione, conquistata dopo una gara pressoché anonima e a circa 20 secondi da Valtteri Bottas, che ha invece firmato l’ultima vittoria dell’anno.

Il tedesco della Ferrari ha dichiarato di aver dato il massimo in gara, ma nonostante tutto dopo una serie di giri in pista, non è riuscito ad andare più veloce e a stare al passo con le frecce d’argento. Inoltre, dopo il cambio gomme, il pilota ha fatto segnare tempi sempre più alti a causa della necessità di risparmiare carburante per giungere al termine della gara.

“E’ stata una gara solitaria, all’inizio ho fatto tutto il possibile, ma dopo 3 o 4 giri non sono riuscito ad andare più veloce. Nella seconda parte della gara ho preso il ritmo e penso di aver avuto un passo gara migliore, ma non abbastanza per raggiungere le due Mercedes. Avevo spinto troppo durante i primi giri, perciò ho dovuto concludere la gara risparmiando sul carburante, in modo da arrivare alla fine”.

Nonostante tutto, il ferrarista è riuscito a confermare il proprio secondo posto nella Classifica dei Piloti 2017, tenendo dietro il finlandese della Mercedes. Proprio nei confronti di Valtteri Bottas, Vettel ha espresso le sue congratulazioni, dichiarandosi felice per lui e per la vittoria conquistata ad Abu Dhabi. Ha inoltre riservato delle parole anche al quattro volte campione del mondo Lewis Hamilton, congratulandosi con lui per l’incredibile stagione appena conclusasi e ammettendo (a malincuore) come l’inglese sia stato effettivamente il migliore in pista durante tutto il mondiale, meritandosi la vittoria ottenuta.

Dal canto suo, poi, Sebastian Vettel ha voluto commentare anche l’incredibile lavoro svolto dalla Ferrari nel corso dell’anno, ringraziando il team per l’impegno messo in ogni momento: purtroppo, come afferma lo stesso Vettel, si è trattato di una stagione non facile, che ha tenuto accesa la speranza di una vittoria per molte gare, purtroppo spentasi a causa di alcuni errori e problemi presentatisi nelle fasi cruciali del Mondiale.

“L’anno prossimo spingeremo insieme a tutta la squadra e faremo del nostro meglio: quest’anno non siamo stati abbastanza forti e abbiamo perso tanti punti, non siamo stati all’altezza della Mercedes. Per noi le vacanze non esistono: lavoreremo tanto anche quest’inverno. Siamo certamente migliorati rispetto all’anno scorso, ma non è ancora abbastanza, ci manca ancora qualcosa. Siamo ancora distanti dalle Mercedes e dobbiamo concentrarsi sui dettagli per vincere.

Nonostante l’amaro in bocca per il Mondiale sfuggito di mano, Sebastian Vettel è comunque già proiettato verso il 2018 e, ringraziando i fan per il supporto dimostrato in ogni occasione, promette e assicura di essere pronto a tornare più forte di prima, per garantire a se stesso e alla rossa la possibilità di conquistare ancora il sogno iridato che da un po’ manca al team di Maranello.

Scritto da: Anna Vialetto

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication.
Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime.
Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento.
La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca.
Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.