Formula 1 Abu Dhabi 2017 Lewis Hamilton

Formula 1 | Gp Abu Dhabi 2017, Lewis Hamilton: “Spero di lottare con Ferrari, McLaren e Red Bull nel 2018”

Alla consueta conferenza stampa del Gp Abu Dhabi 2017 Lewis Hamilton ha ripercorso la sua stagione ed infine un divertente siparietto con Vettel

Poco fa si è svolta la conferenza stampa alla vigilia del weekend del Gp Abu Dhabi, ultima prova del Campionato del Mondo di Formula 1 2017. Sul circuito di Yas Marina dove si disputerà il Gran Premio, tra i piloti presenti all’ultima conferenza stampa della stagione, c’era anche Lewis Hamilton, che nonostante si fosse già messo in tasca il titolo mondiale si sente comunque carico e con la voglia di chiudere in bellezza con una vittoria la sua stagione.

Il pilota della Mercedes, parlando con i giornalisti ha espresso la sua felicità per gli obiettivi raggiunti, tra cui i titoli Piloti e Costruttori vinti, elogiando il lavoro svolto dalla sua squadra: “Penso che il segreto del nostro successo sia riconducibile al lavoro fatto da ogni singola persona della nostra squadra. Il loro impegno non è mai mancato, hanno lavorato duramente. Sono in Mercedes da 5 anni e li ho visti crescere nella comprensione dell’etica del lavoro. Sfidare la Ferrari ha entusiasmato tutti e li ha incoraggiati ad alzare di parecchio il livello”.

Non sono mancati ricordi dei momenti più belli del Campionato, come la conquista del titolo, e soprattutto di gare che hanno visto numerose battaglie in pista e sfide soprattutto con le Ferrari.

Ecco le parole di Lewis Hamilton a riguardo: “Il momento migliore della stagione? Barcellona. Ci dovrebbero essere più gare simili a quella. È stata una bella stagione, siamo stati molto vicini. Il Gp Belgio a Spa è stato intenso, dove siamo stati molto vicini e nessuno ha commesso un errore. È stato un bel esempio poter vedere due Campioni del Mondo che lottano con rispetto. Attendo con ansia altre gare di quel tipo”.

Infine, un giudizio personale sul lavoro svolto da Liberty Media, ovvero i nuovi boss che hanno preso in mano le redini della Formula 1 dopo tanti anni di gestione di Bernie Ecclestone. Lewis Hamilton si è detto molto sorpreso dal lavoro fatto dai nuovi gestori: “C’è ancora tanto lavoro da fare, ma Liberty Media ha lavorato benissimo nel corso dell’anno, se si pensa che erano privi di esperienza in Formula 1. Hanno aiutato lo sport ad andare avanti. Sono entusiasta di vedere quello che stanno facendo per migliorare le cose e spero che ci possano essere altri cambiamenti nei prossimi anni. Spero che si possano vedere più sorpassi, e magari più facili. Questo sport ha bisogno di vedere che i piloti abbiano l’opportunità di riuscire a stare a contatto tra loro in pista. Spero che possano esserci altre squadre capaci di inserirsi nella lotta al titolo per rendere il Mondiale più divertente. Magari la McLaren”.

Ora, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel sono a quota 4 Titoli Mondiali vinti a testa. Il prossimo obiettivo è vincere il 5° titolo eguagliando così Juan Manuel Fangio, un pilota considerato una leggenda della storia della Formula 1, che ha vinto 5 titoli mondiali guidando monoposto pericolosi di quegli anni, e a tal riguardo, Lewis ha così commentato il suo pensiero: Fangio è un’icona del Motorsport. È un pilota che ammiriamo di più per quello che è riuscito a ottenere nel corso del tempo. Correvano in un periodo in cui le cose erano molto più pericolose e mi sento onorato nel poter essere accostato ad un pilota del suo calibro. Penso che dovrebbe essere celebrato di più di quanto non si stia facendo al giorno d’oggi. Si parla di Ayrton e Prost, ma Fangio è il padrino del nostro sport”.

Tornando alla sua stagione, Lewis parla anche della sua rivalità con Sebastian Vettel: “Alla fine dell’anno mi siedo e riguardo a ciò che è successo. Sebastian lavorerà sulle debolezze che ha pensato di avere nel corso di questa stagione e anche noi faremo le stesse cose. Lo faranno tutti. Lavorerà sodo nel corso dell’inverno. Nel complesso siamo riusciti a vincere i titoli, siamo stati più costanti, abbiamo fatto meno errori, ma Ferrari ha avuto una stagione molto buona. Non è stata solo fortuna, perché hanno svolto un lavoro straordinario quando si ha tanta pressione è facile che possano accadere cose come quelle accadute a loro al termine della stagione. Prevedo che saranno sempre molto forti il prossimo anno. Anche McLaren, se Renault riuscirà a costruire un motore migliore, sarà della partita. Penso che la Red Bull sarà in lotta per il Mondiale anche il prossimo anno. Noi dovremo prendere ogni opportunità che ci si presenterà davanti”.

Ad un certo punto nel corso della conferenza stampa, ci è stato un simpatico siparietto tra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, quando al pilota inglese un giornalista gli ha chiesto quale sia stato il suo sorpasso più bello della stagione 2017.

Il pilota inglese con un po’ di difficoltà iniziale ha così risposto: “Ammetto di avere una pessima memoria, quindi non ricordo tanti sorpassi…”.

In quel istante si intromette Vettel che scherzosamente afferma: “Anche perché non ne hai fatti poi tanti!”.

E subito Hamilton ricordando gli episodi, ne approfitta per pungere il rivale della Ferrari: “Però ho superato te un paio di volte e quelli me li ricordo! Quelli sono stati i più emozionanti”.

Anche se siamo all’ultima gara della stagione, e con i Titoli già assegnati, la rivalità e la sfida tra i due Campioni del Mondo sembra non finire mai, nemmeno domenica, quando sventolerà per l’ultima volta per questa stagione la bandiera a scacchi, anzi sicuramente ne vedremo delle belle già dall’inizio del Campionato 208

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un’altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.