Weber ha perso la pazienza: “Voglio la verità su Schumacher!”

Formula 1 | Weber ha perso la pazienza: “Voglio la verità su Schumacher!”

L’ex manager di Michael Schumacher vuole che la famiglia del Barone rosso di Kerpen dica la verità sulle sue condizioni di salute

Quando arriverà il mese di dicembre 2017 saranno passati quattro anni da quel terribile incidente che ha distrutto la vita di Michael Schumacher: da quel momento le sue reali condizioni di salute sono sempre state tenute nascoste ai media, grazie al muro di privacy innalzato dalla sua famiglia e dalla sua portavoce, Sabine Kehm.
La quale, tra l’altro, ha anche smentito le ultime indiscrezioni che vedevano una speranza di guarigione per il grande Schumi negli USA, dove un professore statunitense si era detto disponibile a curarlo nella sua clinica.

Una situazione poco piacevole per tutti i suoi fans ma anche per il suo ex-manager, quel Willi Weber che recentemente ha perso la pazienza esortando la famiglia Schumacher a vuotare il sacco sulle condizioni del sette volte Campione del Mondo.
Credo che non sia più giusto lasciare all’oscuro tutti gli appassionati sulle reali condizioni di salute di Michael – ha affermato l’imprenditore tedesco – Perchè la sua famiglia non dice la verità?”.

Weber, inoltre, ha voluto commentare in parallelo anche l’attuale situazione del Circus iridato, giudicandolo uno spettacolo che ha perso molto del suo interesse nei confronti del mondo sportivo.
La Formula 1 di oggi? È come la mia schiena, che ho sottoposto recentemente a un intervento: una disgrazia. Sembra quasi uno spettacolo di Mickey Mouse e niente di più. Tutto quello che c’era di bello e intrigante è andato in secondo piano”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.