Operazione affidabilità: Maria Mendoza a capo del reparto qualità della Ferrari

Formula 1 | Operazione affidabilità: Maria Mendoza a capo del reparto qualità della Ferrari

Il problema era la qualità dei componenti? Ecco la soluzione della Ferrari: nel reparto qualità di Maranello arriverà Maria Mendoza, già presente in Fiat dal 2012

Il problema della Ferrari di Vettel a Suzuka è stato una candela da 59 Euro. Questa è la dimostrazione che dobbiamo migliorare la qualità dei nostri componenti, un aspetto che abbiamo ignorato e che in tre occasioni ci ha fatto tornare a casa senza alcun risultato importante. Troveremo la soluzione”, queste le parole di Sergio Marchionne pronunciate nella giornata di ieri.

Un commento che lasciava intendere un problema a cui presto serviva una soluzione decisiva… arrivata, secondo l’indiscrezione rilasciata da motorsport.com, proprio nella giornata di oggi.
A quanto pare per migliorare la qualità dei pezzi che vengono assemblati nella factory di Maranello e che poi raggiungono il reparto corse in giro per il mondo è stata ingaggiata una donna facente parte del gruppo Fiat dal 2012.

Si tratta di Maria Mendoza, che in FCA era a capo del reparto Supplier Quality Powertrain EMEA e che presto andrà a dirigere il settore qualità del Cavallino Rampante, alla luce delle sue ottime conoscenze in fatto di metalli e componenti chimiche. Sarà sufficiente per ottenere l’affidabilità perduta sulla SF70H?

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.