Formula 1 Jo Ramirez McLaren

Formula 1 | Jo Ramírez sulla McLaren: “La collaborazione con Renault è costosa, ma necessaria”

Al Gp Messico 2017, è stato intervistato Jo Ramírez detto Jo che ha parlato tra le altre cose della McLaren e di Fernando Alonso

In occasione del Gp Messico 2017, nel paddock dell’Autodromo Hermanos Rodríguez, è stato intravisto Jo Ramírez, ex-capo squadra in McLaren ai tempi di Ayrton Senna, quando il pilota brasiliano correva per la Scuderia di Woking. Il messicano ha parlato della situazione attuale della McLaren, del presente e futuro dell’appuntamento con il Gp Messico nel calendario della Formula 1 e la futura partecipazione di Fernando Alonso alla 24 Ore di Daytona.

Per Jo Ramírez, la separazione tra McLaren e Honda è stata completamente necessaria. La nuova collaborazione con Renault è piuttosto costoso per il messicano, ma la Scuderia di Woking ne aveva bisogno per tornare ad essere competitiva e soprattutto per tenersi Fernando Alonso.

Ecco le parole di Jo Ramírez a riguardo, per il sito TheBestF1.es: “L’unione tra McLaren e Renault è molto costosa, ma anche necessaria. Dopo tre anni di frustrazione con Honda il divorzio doveva succedere e doveva essere fatto per tenersi Fernando Alonso. Era necessario”.

D’altra parte, Jo (soprannome di Jo Ramírez) si mostra contento di vedere come Fernando Alonso continui la sua carriera come pilota e piace mettersi in gioco nell’automobilismo provando cose nuove in altre categorie, come la 24 Ore di Daytona.

“È buona cosa perché in realtà non avrà molto tempo per correre in macchina. Non sarebbe buono per lui rimanere seduto tanto tempo a casa guardando la televisione, così è una bello cosa che possa correre a Daytona”, ha aggiunto.

Formula 1 Jo Ramirez McLaren

In conclusione, Jo Ramírez ha parlato anche del presente e futuro del Gp Messico, dichiarando che quest’edizione l’evento sta riscontrando successo, e qualsiasi sia il risultato della gara, sarà un grande successo per il Messico.

“Il futuro del Gp Messico sembra migliore più che mai. Si è visto quest’anno il grande successo che ha avuto vedendo l’atmosfera che si respira all’Autodromo Hermanos Rodríguez. È in corso il miglior Gp Messico della sua storia da due anni e ora si andrà al terzo anno, se vince Sebastian Vettel o se decide il campionato, sarà un grande successo per il Messico”, ha così concluso.

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, 30 anni, residente a Fermo nelle Marche. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mitico nonché mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un’altra mia passione si chiama Fernando Alonso, un pilota che apprezzo molto, che sogno di poter incontrare un giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.