GP USA 2017, Sebastian Vettel: “Dobbiamo mettere tutto a posto”

Formula 1 | GP USA 2017, Sebastian Vettel: “Dobbiamo mettere tutto a posto”

Autore del terzo tempo alla fine delle libere, Sebastian Vettel ha affermato che per le qualifiche è necessario che la Ferrari dia una svolta alla propria situazione

Pronti, via… e Sebastian Vettel va dritto nella ghiaia. Nel secondo turno di prove libere sul circuito di Austin il tedesco della Ferrari si è subito reso protagonista di un dritto alla curva 19, dove ha perso il controllo della sua SF70H spiattellando le Soft a banda gialla e compromettendo, di fatto, tutto il resto della sessione.

Successivamente, infatti, il pilota di Heppenheim non è più riuscito a trovare la quadra della situazione e ha limitato i danni grazie al terzo tempo di giornata, staccato di oltre mezzo secondo dalla vetta conquistata dal rivale Hamilton.
Inoltre, quando è stato il momento di provare la simulazione gara, la Rossa di Vettel ha iniziato a manifestare delle vibrazioni anomale all’anteriore, il che lo hanno costretto nuovamente ai box mandando all’aria tutto il lavoro che era in programma.

Un inizio di weekend molto difficile per Seb, che spera in un sabato in cui le cose comincino a girare per il verso giusto: “Oggi è stata una giornata complicata, ma la nostra macchina è veloce e non dobbiamo preoccuparci. Purtroppo ho commesso un errore alla curva 19, nel quale ho osato troppo e ho pagato questo tentativo distruggendo un intero set di gomme. Poi, tornato in pista, ho completato solamente otto giri, troppo pochi per valutare le novità aerodinamiche (fondale e ala anteriore) portate da Maranello. Dovrò cercare di trovare il ritmo domani, oltre che mettere tutte le cose a posto”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.