Lewis Hamilton gp Stati Uniti Qualifiche

Formula 1 | GP USA 2017, qualifiche: Lewis Hamilton imprendibile, ma spunta Sebastian Vettel

Lewis Hamilton conquista la pole position numero 72, ma a guastare la festa Mercedes ci pensa Sebastian Vettel che si infila tra le due Frecce d’Argento

Non c’è stata storia in questa qualifica dominata da Lewis Hamilton. Dal suo canto la Ferrari non poteva fare di meglio che piazzare Sebastian Vettel a sandwich tra le due Mercedes. Solo quarto tempo per Kimi Raikkonen, apparso anonimo in questi due giorni, a parte qualche exploit. Valtteri Bottas ha tentato di fare lo scudiero, ma non è riuscito a tenere dietro la rossa del tedesco.

La terza fila è tutta Red Bull con Daniel Ricciardo che fa meglio del compagno di squadra Max Verstappen, solo sesto. L’olandese però partirà ultimo, visti i 15 punti di penalizzazione per aver sostituito il motore.

Settimo tempo per Esteban Ocon con la Force India. Invece al suo debutto con la Renault troviamo Carlos Sainz ottavo, davanti a Fernando Alonso con una McLaren rinnovativa dal punto di vista aerodinamico. Chiude la top ten l’altra Force India di Sergio Perez.

hamilton qualifiche f1 usa

La cronaca della qualifica:
Q1 – Inizia la qualifica con il sole che si fa largo fra le nuvole sul circuito al COTA di Austin.
Subito tutti in pista nella Q1 con Valtteri Bottas che si porta in testa al gruppo, ma Max Verstappen a metà della sessione prende la testa della sessione. Invece le Ferrari rimangono a guardare conSebastian Vettel eKimi Raikkonen che non vanno oltre il quarto e sesto posto, nella prima prova lanciata. Ricordiamo che Max Verstappen dovrà scontare una penalità di 15 posizioni per aver sostituito il motore. In questa sessione da segnalare il fuori posta di Romain Grosjean che per un’incomprensione con Lance Stroll.
Alla fine gli eliminati sono Magnussen, Wehrlein, Grosjean, Hartley, Stroll e Ericsson, intanto Lewis Hamilton fa segnare il miglior giro girando in 1’34″822 con gomme supersoft

Q2 – Inizia la Q2 con 15 minuti a disposizione dei piloti per guadagnarsi l’accesso alla Q3. Subito in pista le Mercedes con ultrasoft che fanno subito un super tempo e Lewis Hamilton disintegra il suo record della pista girando in 1:33.560, Valtteri Bottas invece è secondo con un distacco di 0:233. Ferrari ancora da spettatore, anche se Sebastian Vettel riesce a posizionarsi dietro le due Frecce d’Argento con 8 decimi di ritardo. Kimi Raikkonen invece rimane quinto dietro a Daniel Ricciardo quarto. Intanto Nico Hulkenberg decide di non proseguire e non prenderà parte alla sessione. Il pilota Renault dovrà anche scontare 20 posizioni di penalità, quindi ha preferito risparmiare gomme. Finale acceso con Fernando Alonso e Carso Sainz che entrano a sorpresa nella Q3. Vengono eliminati Felipe Massa, Daniil Kvyat, Stoffel Vandoorne, Romain Grosjean e Nico Hulkenberg. Invece Kimi Raikkonen riesce a salire in terza posizione, proprio davanti al compagno di squadra.

Q3 – 12 minuti di tempo per l’ultima sessione valida per la pole position che vede subito la Force India di Esteban Ocon, poi le Mercedes e Fernando Alonso. Dopo qualche minuti scendo in pista anche le Ferrari e le Red Bull. Ma Lewis Hamilton fa subito il vuoto dietro di se e fa l’ennesimo giro record. Intanto è lotta fra Red Bull e Ferrari. Ma hanno la meglio le due rosse con Kimi Raikkonen che sale al terzo posto, Sebastian Vettel invece è quarto posto. Le Ferrari però accusano sette decimi di ritardo da Hamilton. L’ultimo atto vede subito in pista i due spagnoli, Alonso e Sainz, poi tutti gli altri con gomme ultrasoft. Il primo a lanciarsi è Vettel, poi ci sono Raikkonen e le Mercedes di Hamilton e Bottas. Ma la pole è quasi scritta, con l’inglese della Mercedes che è imprendibile. Intanto zampata finale di Vettel che agguanta la seconda posizione a discapito di Bottas terzo, Ricciardo quarto davanti a Raikkonen.

F1 GP Stati Uniti – I tempi e i giri delle qualifiche

Pos. N. Pilota Team Tempo
1 44 Lewis Hamilton Mercedes 1’33″108
2 05 Sebastian Vettel Ferrari 1’33″347
3 77 Valtteri Bottas Mercedes 1’33″568
4 03 Daniel Ricciardo Red Bull 1’33″577
5 07 Kimi Raikkonen Ferrari 1’33″577
6 33 Max Verstappen Red Bull 1’33″658
7 31 Esteban Ocon Force India 1’34″647
8 55 Carlos Sainz Renault 1’34″852
9 14 Fernando Alonso McLaren 1’35″007
10 11 Sergio Perez Force India 1’35″148
11 19 Felipe Massa Williams 1’35″155
12 26 Daniil Kvyat Toro Rosso 1’35″529
13 2 Stoffel Vandoorne McLaren 1’35″641
14 08 Romain Grosjean Haas 1’35″870
15 27 Nico Hulkenberg Renault
16 09 Marcus Ericsson Sauber 1’36″842
17 18 Lance Stroll Williams 1’36″868
18 39 Brendon Hartley Toro Rosso 1’36″889
19 94 Pascal Wehrlein Sauber 1’37″179
20 20 Kevin Magnussen Haas 1’37″394

Scritto da: Silvano Lonardo

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e fotografia, mi occupo di progettare e sviluppare applicazioni web. Mi occupo di SEO, web marketing e Google Adwords. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.